facebook twitter rss

Colpo Cobà, Felipe
Manfroi è un nuovo Shark

SERIE A2 - La rosa a disposizione di mister Leonardo Campifioriti si è arricchita del prezioso elemento offensivo brasiliano. "Parlando con il direttore Bagalini non ho esitato", le sue prime parole da sangiorgese
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO – Questa volta il d. s. Roberto Bagalini si è superato, assicurando al Futsal Cobà le prestazioni del laterale offensivo brasiliano naturalizzato, e già nazionale italiano, Felipe Manfroi (foto).

L’uragano (tale il suo soprannome) della regione di Rio Grande do Sul ha al suo attivo tante belle affermazioni. Campione belga e vincitore della Coppa del Belgio di Futsal, vincitore di due Campionati di serie A2 e di tre di serie B e più volte titolare i serie A con Lazio, Napoli e Italservice Pesaro.

“Sono cresciuto nella regione di Rio Grande do Sul e da sempre tifoso del Gremio di Porto Alegre – le prime parole del neo Shark -. Fino all’età di 17 anni effettivamente ho ricoperto quel ruolo di trequartista nel calcio a 11, ma già da allora ero molto attratto dal futsal e appena si è presentata l’opportunità l’ho praticato a tempo pieno. Lo sentivo più congeniale a me e poi sono venuti i risultati di questa mia grande passione”.

“Ho sempre seguito con interesse il Cobà e due stagioni fa l’ho affrontata come avversario con la maglia del Real San Giuseppe – ha precisato -. Ho tanti amici qui, Luiz Borsato in particolare, con caratteristiche umane e tecniche di prim’ordine e quindi ho pensato che rappresentasse la soluzione ideale. Ero ritornato nel campionato belga, ma col il futsal bloccato serviva non rimanere al palo. Per me sarebbe stato un brutto colpo alla mia passione. Ho parlato poi con Roberto Bagalini e la mia idea si è fatta sempre più netta, fino ad accettare con entusiasmo”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X