facebook twitter rss

Colpi di arma da fuoco dei bracconieri vicino alle abitazioni, la rabbia dei residenti di Torre di Palme: “Siamo stanchi e spaventati”

FERMO - La protesta dei residenti: "Ci auguriamo che gli organi competenti facciano le dovute indagini per affidare alla giustizia questi ignobili che si sentono dei cacciatori ma che cacciatori non sono".
Print Friendly, PDF & Email

La strada dove sono stati sparati colpi dai cacciatori abusivi a pochi metri dal recinto di un’abitazione

 

Gli abitanti di contrada Valle a Torre di Palme sono stanchi e anche spaventati. “E` ormai consuetudine – spiegano –  anche sotto il periodo del lock down, dove la caccia è assolutamente vietata, sentire nelle ore serali colpi di arma da fuoco da parte dei bracconieri”.

Da qui la protesta di un gruppo di residenti che chiedono più controlli, vista anche la concomitanza con la zona rossa. “L ultimo episodio risale a sabato 2 gennaio alle ore 21.15, da un’auto in piena strada asfaltata e a 15 metri da un abitazione sono stati sparati colpi verso un cinghiale, abbattuto e successivamente caricato intorno alle ore 22.15 (coprifuoco) a bordo di un altro pickup di colore bianco. Gli abitanti hanno più volte segnalato questi esempi di inciviltà e non rispetto delle regole. Ci auguriamo che gli organi competenti facciano le dovute indagini per affidare alla giustizia questi ignobili che si sentono dei cacciatori ma che cacciatori non sono”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X