facebook twitter rss

La Stradale lo ferma in A14
e dal bagagliaio spuntano
oltre due chili di marijuana: arrestato

PORTO SAN GIORGIO - Dalla Polizia: "L'uomo fermato è stato così tratto in arresto per la violazione alla normativa vigente sugli stupefacenti, messo a disposizione dell'autorità giudiziaria e accompagnato al Carcere di Fermo"
Print Friendly, PDF & Email

Controllano un’auto in A14. L’automobilista è un pò troppo nervoso. E il suo atteggiamento insospettisce i poliziotti della Stradale che così lo scortano fino in ufficio. Scatta la perquisizione ed ecco spiegato il motivo del suo nervosismo: nel bagagliaio c’era un borsone con dentro oltre due chili di marijuana. Per l’automobilista, oltretutto alla guida senza patente, sono scattate le manette.

“Intorno alle 19,50 di ieri, una pattuglia della Sottosezione di Polizia Stradale di Porto San Giorgio, durante il normale servizio di vigilanza stradale – fanno sapere dalla polizia di Stato – ha effettuato il controllo di una Audi A6 di colore nero al chilometro 275 dell’A14, dunque tra Fermo e Porto San Giorgio, alla cui giuda c’era un cittadino albanese di circa 40 anni, regolare sul territorio nazionale e residente a San Benedetto del Tronto.
Visto l’atteggiamento particolarmente nervoso ed agitato dell’automobilista ed in virtù dei numerosi precedenti di Polizia a suo carico, gli agenti hanno deciso di approfondire il controllo e, coadiuvati da altro personale della Polizia di Stato in transito, hanno accompagnato il soggetto negli uffici della Sottosezione.
Lì il soggetto fermato è stato sottoposto a perquisizione personale, estesa successivamente al veicolo, che ha dato esito positivo; infatti nel bagagliaio della macchina, gli agenti hanno rinvenuto una borsa in tela di colore nero al cui interno era celata sostanza stupefacente, tipo marijuana, per un peso complessivo superiore ai due chili.
L’uomo fermato è stato così tratto in arresto per la violazione alla normativa vigente sugli stupefacenti, messo a disposizione dell’autorità giudiziaria e accompagnato al Carcere di Fermo.
Inoltre, all’arrestato la pattuglia ha contestato la violazione amministrativa per la guida senza patente, perché mai conseguita e la violazione dell’art. 4 Dpcm sulla normativa anti-Covid. Quanto conseguito è il risultato dell’impegno profuso dal personale della Polizia Stradale di Fermo, in relazione ai capillari controlli anti-Covid e all’attività di repressione dei reati che in questo particolare periodo non è mai passata in secondo piano”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X