facebook twitter rss

Indagine appalti e camorra a Giugliano, il Gip conferma: appalto della Senesi regolare ed archivia l’indagine nei confronti di Rodolfo Briganti

 GIP - Briganti:"L’archiviazione non solo ha accolto la tesi difensiva circa la totale estraneità delle Senesi e del suo amministratore dai fatti contestati ma ha anche confermato la piena legittimità dei comportamenti delle persone e dell’Azienda"
Print Friendly, PDF & Email

Rodolfo Briganti

“L’ufficio del G.I.P. del Tribunale di Napoli – dott. Marco Carbone – ha emesso  il decreto di archiviazione, accogliendo la richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, in merito al procedimento penale riguardante Rodolfo Briganti (in qualità di amministratore della Senesi Spa, l’azienda di Morrovalle operante nel settore della raccolta dei rifiuti) a cui erano stati contestati i reati di turbativa d’asta e frode in pubbliche forniture per l’aggiudicazione dell’appalto della raccolta dei rifiuti nel Comune di Giugliano (NA) nel 2011.  L’archiviazione ha riguardato – oltre Briganti – anche la posizione di altri 8 indagati, mentre per altri 5 il procedimento continuerà con la fissazione dell’udienza preliminare”. La nota stampa dell’avvocato Antonio Carano annuncia dunque l’archiviazione dell’indagine nei confronti dell’imprenditore del fermano Rodolfo Briganti.

“In dettaglio – spiega il legale di Briganti –  il G.I.P ha riconosciuto che l’appalto era regolare ed ha smontato le ipotesi accusatorie costruite sulle dichiarazioni di un pentito riguardo l’affidamento del servizio avvenuto nella primavera del 2011 secondo cui un clan avrebbe messo le mani sull’appalto da 15 milioni all’anno con la complicità di politici e dirigenti ed imponendo il pagamento di tangenti. Sono state accolte le richieste di archiviazione avanzate dal P.M. per l’amministratore della ditta Senesi Rodolfo Briganti e del consulente della società, per il dirigente comunale  all’epoca dei fatti a capo della polizia municipale, per i membri della commissione chiamata a giudicare la gara d’appalto nonché per gli imprenditori titolari delle ditte in sub appalto. Erano tutti accusati di favoreggiamento. L’archiviazione ha riguardato anche  l’ex consigliere comunale addetto al servizio, che invece era accusato di concussione. In definitiva il GIP ha sancito la liceità e assoluta regolarità degli atti compiuti dagli amministratori pubblici e dalla società Senesi nella procedura pubblica”.

Briganti al riguardo ha rilasciato la seguente dichiarazione: “l’archiviazione non solo ha accolto la tesi difensiva circa la totale estraneità delle Senesi e del suo amministratore dai fatti contestati ma ha anche confermato la piena legittimità dei comportamenti delle persone e dell’Azienda, sempre ispirati a legalità, correttezza e trasparenza. Un plauso va fatto ai magistrati che hanno saputo far piena luce sulla vicenda ed ai quali la Senesi Spa ha offerto, sin dall’inizio, la più ampia collaborazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti