facebook twitter rss

Baldassarri: ”Mostra multimediale
e touch screen
ai Cantieri della civiltà Marinara”

PORTO SAN GIORGIO - L'assessore al turismo ed alla cultura interviene sull'importante polo artistico, scrigno della memoria collettiva della città, evidenziandone le progettualità viaggianti sull'asse tecnologia e tradizione
Print Friendly, PDF & Email

 

 

L’assessore alla cultura, Elisabetta Baldassarri

“Porto San Giorgio è un modello e va esportato su tutte le coste”: questa la linea-guida tracciata dal comandante generale delle Capitanerie di Porto, Giovanni Pettorino, durante la visita tenuta il 9 gennaio ai Cantieri della civiltà marinara.

“Sulla scia del suo entusiasmo per le originali modalità di valorizzazione della memoria storica messe in atto nelle installazioni immersive con il sostegno illuminato del Mibact, l’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale scommette ancora su questa città, promuovendo il potenziale tecnologico e l’ampliamento della proposta culturale allestita a Palazzo Trevisani – il commento dell’assessore alla cultura, Elisabetta Baldassarri -. Le tre attuali installazioni, al confine tra l’antropologia e l’arte contemporanea sono: il microcinema della tempesta, la multivisione sulla sonorità dei porti e l’opera Onda volubile, ispirata alla poesia sulle vele di Dino Campana e costituita da un’autentica vela al terzo, gonfiata da un vento artificiale che soffia in sala grazie ad un gigantesco ventilatore felliniano”.

“Queste tre attuali installazioni saranno arricchite da una mostra multimediale sugli ex voto marinari e dalla collocazione di un avanzato touch screen sul cinema del mare, sulla civiltà marinara di Porto San Giorgio e sui documenti filmici di argomento velico e navale custoditi dall’archivio di Antropologia visiva dell’Istituto centrale del Mibact – ha proseguito il membro di giunta -. Tutto questo non fa che confermare l’eccellenza del nostro modello di valorizzazione della cultura del mare, e della nostra identità. Prima della chiusura di ottobre avevamo contattato gli istituti scolastici delle Marche per promuovere le attività dei Cantieri, non appena le condizioni legate alla pandemia lo consentiranno ristabiliremo i contatti. In questo momento ci concentriamo sulla pianificazione di un’attività di comunicazione e promozione dei nuovi contenuti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti