facebook twitter rss

Tempi di guida e di riposo:
49 infrazioni in un giorno, pizzicato
un camionista con la scheda di un altro

STRADE - I veicoli controllati sono stati 74, di cui 10 provenienti da altri Paesi, 76 le persone identificate
Print Friendly, PDF & Email

Nella giornata di ieri, la Sezione Polizia Stradale di Fermo è stata impegnata nell’attività operativa disposta dal Servizio Polizia Stradale a livello nazionale, finalizzata alla verifica del rispetto della normativa sui tempi di guida e di riposo dei veicoli commerciali e destinati al trasporto di persone e al contrasto del fenomeno del riciclaggio.
Nel complesso hanno preso parte all’operazione 20 operatori a bordo di 10 autovetture della Polizia di Stato, due delle quali di serie, che hanno operato principalmente nel tratto autostradale della provincia di Fermo ma anche sulle arterie a ridossi dei centri abitati.

I veicoli controllati sono stati 74, di cui 10 – spiegano dalla Questura di Fermo – provenienti da altri Paesi, 76 le persone identificate. Sono state accertate 49 infrazioni per mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo dei conducenti professionali, grazie all’analisi computerizzata dei cronotachigrafi installati a bordo di autocarri e autobus.
Nel corso delle verifiche, è stato pure sanzionato un autotrasportatore sorpreso alla guida mentre utilizzava, anziché la propria scheda del conducente (dispositivo per memorizzare tempi di guida e riposo), quella di un altro autotrasportatore, allo scopo di guidare oltre l’ammontare di ore consentito per singolo conducente. Oltre alla sanzione amministrativa, gli è stata ritirata la patente di guida, come previsto dal Codice della Strada. Controlli a tutto campo, quindi, della Polizia di Stato – concludono dalla Questura – per la sicurezza di tutti i cittadini per il contrasto alla criminalità e per garantire il rispetto delle norme sulla circolazione dei veicoli e delle merci”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti