facebook twitter rss

Parte domenica 31 gennaio la raccolta dei rifiuti nelle 80 isole ecologiche “Fiore all’occhiello,
più libertà e praticità per i cittadini”

PORTO SAN GIORGIO - Nelle scorse settimane sono stati sistemati 80 punti di raccolta di ultima generazione per oltre 1,2 milioni di euro di investimenti: permetteranno agli utenti di gettare i rifiuti senza limiti di orario e calendario.
Print Friendly, PDF & Email

Comune e San Giorgio Distribuzione servizi lanciano l’avvio della raccolta dei rifiuti nelle isole tecnologiche. Da domenica 31 gennaio la città sarà interessata dal nuovo sistema di conferimento nei vari punti collocati da nord a sud. Nelle scorse settimane sono stati sistemati 80 punti di raccolta di ultima generazione per oltre 1,2 milioni di euro di investimenti: permetteranno agli utenti di gettare i rifiuti senza limiti di orario e calendario. I cittadini potranno farlo utilizzando le “Ecocard”. Sono le tessere che la Sgds ha provveduto ad inviare alle utenze, insieme ad una comunicazione e ad una sintetica brochure: danno modo di attivare i punti di raccolta e anche di accedere all’ecocentro di largo Carducci.

Il sistema “porta a porta” verrà quindi interrotto. Non si dovrà più deporre sacchi e bidoncini in strada. Rimane possibile il conferimento all’ecocentro sempre con l’obbligo di differenziazione dei rifiuti.I vertici della Sgds (il direttore Marco Ceccarani, l’amministratrice Maria Gabriella Caliandro) il responsabile del servizio Igiene Andrea Palmieri ed il sindaco Nicola Loira hanno tenuto a battesimo oggi pomeriggio la novità in piazza Luzi. Simbolicamente hanno utilizzato la Ecocard per l’apertura della botola.

“Il sistema razionalizza la raccolta dei rifiuti in città sulla scorta delle positive esperienze sperimentate negli anni scorsi a nord – afferma Ceccarani – . La tecnologia ci permetterà di avere anche un maggiore controllo sui conferimenti, organizzandoci meglio per le operazioni di svuotamento. Le isole saranno controllate a distanza da computer. Il ‘porta a porta’ rimarrà garantito solo per le utenze delle zone rurali. Anche a questi utenti è stata comunque spedita la tessera per l’utilizzo delle isole. I cittadini potranno registrarsi al sito internet del Sgds per controllare i propri conferimenti in previsione di un utilizzo del sistema verso la tariffazione puntuale. L’accesso controllato al sistema di conferimento ci aiuta anche a circoscrivere il volume dei rifiuti alle sole utenze registrate nel Comune, favorendo così una riduzione degli stessi”.

Il primo periodo vedrà la Sgds effettuare delle valutazioni per migliorare il servizio, la collocazione dei punti e l’eliminazione graduale della maggior parte dei contenitori per la plastica ed il vetro.
L’amministratrice Caliandro ha colto l’occasione per ringraziare il predecessore Renzo Interlenghi: “sotto il suo mandato si è potuta realizzare quest’opera, ho raccolto l’operato nella fase esecutiva. Si tratta di un fiore all’occhiello per la città: permetterà alla popolazione di conferire con maggiore libertà”.
Per informazioni sulle tessere e sacchetti è possibile rivolgersi agli uffici Sgds in via Veneto sabato 30 gennaio dalle 8,30 alle 13 e da lunedì al venerdì successivo alle 9 alle 12 (martedì anche di pomeriggio dalle 15 alle 17, sabato dalle 10 alle 12).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti