facebook twitter rss

Sutor, che poker:
contro Giulianova annullata anche
la differenza canestri

SERIE B - Gialloblù inarrestabili. Dopo Roseto, Jesi e Fabriano cadono sotto i colpi del quintetto di coach Ciarpella anche i teramani, per il 74-65 della sirena. Ribaltato il passivo quotato -7 e relativo alla sconfitta d'andata
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – Quarta vittoria consecutiva della Sutor che in casa ha regolato la Giulia Basket per 74-65.

Un successo a valere doppio, considerando che i gialloblù hanno messo a posto anche la differenza canestri nel computo dello scontro diretto. Non è stata una partita facile soprattutto nel primo tempo dove il Giulia Basket ha avuto il dominio sotto i tabelloni chiudendo avanti i primi venti minuti sul più nove, 28-37. La Sutor è stata brava nella seconda parte a ribaltare l’inerzia della sfida con un parziale di 46-28 che ha fatto tutta la differenza del mondo.

 

IL TABELLINO

SUTOR BASKET MONTEGRANARO 74: Minoli 12, Torresi, Riva 6, Angellotti ne, Ciarpella F. ne, Gallizzi 12, Stanzani 3, Tibs 3, Cipriani 17, Romanò 4, Bonfiglio 17, Edraoui ne. All. Ciarpella M.

GIULIA BASKET GIULIANOVA 65: Di Carmine 14, Panzini 5, Tersillo, Tognacci 10, Galliè ne, Malatesta ne, Thiam 12, Scarpone ne, Cacace 16, Dron 8, Lurini. All. Zanchi

ABITRI: Berger e Fabbri di Roma

PARZIALI: 17-19, 28-37, 50-47

NOTE: Tl, Sutor 19/23, Giulia Basket 13/15; tiri da 3 punti: Sutor 7/20, Giulia Basket 6/13; rimbalzi: Sutor 23, Giulia Basket 27

LA CRONACA

Partono bene gli ospiti che sull’asse Cacace-Di Carmine costruiscono il primo mini vantaggio, 0-4 dopo 45”. La risposta della Sutor non si lascia attendere, controparziale di 9-0 chiuso da Tibs per il 9-4 dopo 3’25”. Dron e Thiam tengono a galla Giulia Basket e una tripla di Cacace ristabilisce l’equilibrio sull’11 pari a 4’40” dal termine del primo periodo. Tognacci riporta gli abruzzesi al più 4, 11-15, la Sutor impatta con Riva sul 17-17 nel finale e Thiam fissa il punteggio al termine del primo quarto sul 17-19. Nel secondo periodo, polveri bagnate per entrambe le squadre con il punteggio che stenta a schiodarsi. Un canestro di Thiam porta Giulia Basket al massimo vantaggio, 21-27, Bonfiglio risponde con una tripla subito seguito da Stanzani sempre dall’arco, 27-29 al 18’. Nei restanti due minuti la Sutor non trova più il canestro, Giulia Basket con un parziale di 1-8 chiude il primo tempo con il massimo vantaggio, 28-37.

Alla ripresa del gioco, Giulianova grazie ai canestri di Di Carmine e Panzini raggiunge il massimo vantaggio, 30-41 dopo 22’. La Sutor però si scuote e con un controparziale 12-0 opera il sorpasso con Gallizzi, 42-41 al 24’. L’inerzia a questo punto è tutta dalla parte della Sutor che al 30’ è avanti sul 50-47. Nell’ultimo periodo, grazie a due liberi realizzati da Romanò, allunga sul più 10, 61-51. Tognacci e Di Carmine ricuciono lo strappo, 61-56. Minoli e Bonfiglio tengono i gialloblù al massimo vantaggio, 66-56. Giulia Basket prova a dare uno strappo con Cacace, i gialloblù sono sempre vigili e attenti. Cipriani e Gallizzi sono glaciali dalla lunetta e alla fine la Sutor porta a casa la quarta vittoria consecutive che vale anche il vantaggio sul Giulia Basket negli scontri diretti. Un’altra impresa straordinaria di un gruppo che non finisce mai di stupire. Il punteggio finale è di 74-65.

LE DICHIARAZIONI

“La nostra è stata una settimana un po’ particolare – ha detto il coach Marco Ciarpella al termie della sfida – perché quando sei una squadra giovane e vinci determinate partite come quelle di Roseto e Fabriano, arriva inevitabilmente un po’ di rilassamento. Ci siamo allenati bene, forse sono stato anche un po’ troppo duro con i ragazzi però, questo ci ha permesso di esprimerci al meglio nella seconda parte della gara. Siamo entrati in campo molli con la presunzione che sarebbe stata più facile di quello che non è stato, Giulianova si è dimostrata una squadra esperta, veniva da un periodo con tante gare ravvicinate e noi dovevamo giocare una partita di grande aggressività. In avvio non ci siamo riusciti sbagliando cose semplici poi, nel secondo tempo le cose sono cambiate soprattutto in difesa dove siamo stati più aggressivi e abbiamo giocato una seconda parte di gara di grandissimo spessore che è finita con il punteggio di 46-28. Credo che alla fine sia tanta roba”.

 

Il resto della fotogallery

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti