facebook twitter rss

“Addio Gianfranco Mancini”,
il Fermano piange la scomparsa
dell’amato ortopedico del Murri

FERMO - Il corteo funebre muoverà domani alle 10,30 dalla sua abitazione a Fermo, per proseguire vero la chiesa di San Giuseppe Artigiano, a Marina Palmense, dove alle 11 avranno luogo i funerali
Print Friendly, PDF & Email

Gianfranco Mancini

“Addio Gianfranco Mancini”. La sanità e la comunità fermane piangono la scomparsa del noto ortopedico dell’ospedale Murri di Fermo. Mancini si è spento all’età di 65 anni. E a dare il triste annuncio sono le figlie Irene ed Elena, la cara Paola, i fratelli Fabrizio e Massimo, le sorelle Franca e Pina, i cognati, le cognate, i nipoti, i cugini e i parenti tutti.

Il corteo funebre muoverà domani alle 10,30 dalla sua abitazione a Fermo, per proseguire verso la chiesa di San Giuseppe Artigiano, a Marina Palmense, dove alle 11 avranno luogo i funerali. I familiari non chiedono fiori “ma offerte alla Croce verde Valdaso”. Originario di Lapedona, Mancini, per molti anni ha svolto la sua professione di ortopedico all’ospedale Murri di Fermo dove ha ricoperto anche il ruolo di primario facente funzioni. E in tutto il Fermano ha avuto modo di farsi apprezzare, stimare e voler bene per la sua indiscussa professionalità ma anche, certo non secondario, il suo grande cuore con quel sorriso, quell’animo nobile, quel garbo che tutti coloro che lo hanno conosciuto certo non dimenticheranno mai.

“Una grandissima perdita, umana oltre che professionale – il commento dei vertici della sanità fermana, con in testa il direttore di Av4, Licio Livini – stiamo parlando di un uomo dai grandi valori e dalla spiccata professionalità, appunto, che i tanti pazienti assistiti in questi anni, ma più in generale tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo, hanno potuto apprezzare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti