facebook twitter rss

Via Petrarca, lavori più spediti dopo la chiusura del cantiere Ciip Loira: “La pazienza dei residenti raccoglierà i suoi frutti”

PORTO SAN GIORGIO - Loira: “Dispiace per il disagio che i cittadini stanno sopportando, soprattutto per la sosta e la viabilità – rileva il sindaco Nicola Loira - . Va detto che via Petrarca ha dovuto ospitare nello stesso tratto due distinti cantieri, per la realizzazione di lavori a tutto vantaggio dei cittadini"
Print Friendly, PDF & Email

Nicola Loira

 

Si riduce, da due a uno, il numero dei cantieri in via Petrarca. La Ciip ha comunicato al sindaco che i lavori di potenziamento della rete fognaria e dell’acquedotto per le utenze della zona sono in dirittura d’arrivo. L’articolato intervento avviato lo scorso anno si concluderà nei prossimi giorni.

Il prolungamento dei tempi è stato dovuto principalmente ad interferenze negli scavi relative alla presenza di complesse reti di sottoservizi.
Ciò permetterà all’altro cantiere, relativo ai lavori incaricati dal Comune, di proseguire in maniera più spedita. Questi porteranno la riqualificazione della via con la messa a regime delle acque, il rinnovo della pubblica illuminazione, la cura del verde e la realizzazione di nuovi marciapiedi. La ditta incaricata ha iniziato i lavori prima delle scorse festività, con la realizzazione della vasca di sollevamento e la ricostruzione dei marciapiedi nei pressi dell’Ufficio postale.

“Dispiace per il disagio che i cittadini stanno sopportando, soprattutto per la sosta e la viabilità – rileva il sindaco Nicola Loira – . Va detto che via Petrarca ha dovuto ospitare nello stesso tratto due distinti cantieri, per la realizzazione di lavori a tutto vantaggio dei cittadini. Tra non molto la pazienza raccoglierà i suoi frutti, via Petrarca cambierà volto e ritroverà con impianti rinnovati e più efficienti la risoluzione all’ormai noto problema dell’allagamento e un ambiente decisamente più curato”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti