facebook twitter rss

“Il Carnevale non si ferma”:
arriva la Baraonda online
tra Fermo e P.S.Giorgio

FESTA -L'evento è stato presentato stamattina in conferenza stampa al Teatro Comune di Porto San Giorgio, da Marco Renzi insieme all’assessore alla Cultura del Comune di Fermo Micol Lanzidei e ai due assessori al Turismo di Porto San Giorgio e Fermo,  Elisabetta Baldassarri e Annalisa Cerretani
Print Friendly, PDF & Email

di Carmela Marani

“Perché lo spirito del Carnevale non può essere fermato” è lo slogan, quasi un mantra, dell’edizione 2021 del tradizionale “Baraonda”, il Carnevale di Fermo e Porto San Giorgio. Un Carnevale a distanza, online, che però non vuole far perdere questi momenti unici. Lo ha ripetuto, stamattina in conferenza stampa al Teatro Comune di Porto San Giorgio, l’infaticabile ideatore di tante iniziative teatrali di successo Marco Renzi insieme all’assessore alla Cultura del Comune di Fermo Micol Lanzidei e ai due assessori al Turismo di Porto San Giorgio e Fermo,  Elisabetta Baldassarri e Annalisa Cerretani.

Due le giornate dedicate. Giovedì 11 febbraio e domenica 14. Le ha descritte nel dettaglio Marco Renzi. Nella prima, sui canali online dei due Comuni, andrà in scena una gustosissima “Consegna delle chiavi al Re Carnevale  da parte dei due sindaci” con la presenza costante delle maschere rappresentative dei due Comuni, Mengone Torcicolli e Lu Cucà. Seguirà “Cenerentola in bianco e nero” spettacolo per tutta la famiglia. (tutto online su Facebook “Visit Fermo”, “Comune di Porto San Giorgio” e “sangiorgioturismo”. Su Instagram “P:S:Giorgio”, su YouTube “Visit Fermo”, su Web “portosangiorgioturismo.it”)

Il 14 si prosegue nelle iniziative di questo fantasioso Carnevale con un live dal Teatro dell’Aquila dalle ore 16,30. La tradizione verrà rispettata anche con la Regina Quaresima e il rogo finale di un piccolo fantoccio di Re Carnevale.

“Mai nella vita – ha concluso sconsolato il regista Renzi – avrei pensato di dover vivere un Carnevale non in presenza. Senza gente ammassata, assembramenti, baldorie…è un ossimoro! L’augurio è che sia l’ultimo”.

Di clima surreale ha parlato anche l’assessore Baldassarri che ha però ribadito l’importanza del percorso proseguito insieme dai Comuni di Fermo e Porto San Giorgio. “Abbiamo ravvisato la necessità – precisa  – di dare continuità al progetto con una duplice finalità: supportare il mondo dello spettacolo che si trova in grave difficoltà a seguito della pandemia e mandare un segnale di speranza a grandi e piccini. Approfitto per comunicare che il 16 febbraio apriremo la sezione Ragazzi della Biblioteca”.

“Questa bella manifestazione del Carnevale doveva essere portata avanti – condivide l’assessore Lanzidei – e, per offrire anche un piccolo sostegno alle famiglie ed anche ai commercianti abbiamo organizzato una “Riffa Baraonda”. Un po’ come abbiamo fatto a Natale. Ai bambini dalla primaria alla secondaria di primo grado verranno consegnate delle cartelle con le effigi di 40 maschere italiane. Durante la diretta su Vera TV di domenica 14 febbraio, Marco Renzi estrarrà le combinazioni vincenti. In totale 30 estrazioni in ciascuna delle quali cinque fortunati vinceranno un buono da 30 euro da spendere nei negozi convenzionati per un totale di 4.500 euro messe a disposizione. I premi dovranno essere spesi entro il 29 marzo.”

“Una emozione parlare di Carnevale – ha confermato l’assessore Cerretani – anche se in una veste fantasiosa di grande creatività come questa. Lo facciamo per i bambini soprattutto, per cui invito tutti a comperare dolcetti e ad addobbare la casa per non far mancare la magia del Carnevale anche nelle condizioni con cui ci troviamo a convivere. Ma sarà la prima e l’ultima volta! – è l’auspicio con cui conclude l’assessore – sperando che almeno il Carnevale estivo possa aver luogo”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti