facebook twitter rss

“Fai buon viaggio grande uomo”,
la contrada Torre di Palme piange
la scomparsa di Sergio Bruni

FERMO - "Ci mancherà a tutti  ma dobbiamo sorridere pensando al fatto che adesso, lassù, avrà rivisto tanti vecchi amici e con loro continuerà a parlare di noi"
Print Friendly, PDF & Email

“La contrada Torre di Palme piange la perdita di una colonna portante, Sergio Bruni, ci ha lasciato in un grigio pomeriggio di febbraio quando, in tempi migliori,  ci saremmo riuniti festosi per preparare  il carnevale.  Invece ci troviamo al fianco della sua famiglia a piangere la sua perdita”.

Inizia così, con queste parole, la lettera di cordoglio della contrada fermana per la perdita di Sergio Bruni che i contradaioli ricordano come “un uomo dal cuore d’oro, marito, padre, nonno esemplare, con lo stesso amore ed entusiasmo diventava punto di riferimento per l’intero quartiere. Sempre pronto e disponibile ad ogni chiamata, anche a quelle dell’ultimo minuto, lui e la sua cassetta degli attrezzi erano  sempre a disposizione  della contrada, del centro sociale, della scuola e dei suoi amici.  Non mancavano i suoi rimproveri ma poi con una pacca sulla spalla qualsiasi problema veniva risolto alla perfezione. Ci mancherà a tutti  ma dobbiamo sorridere pensando al fatto che adesso, lassù, avrà rivisto tanti vecchi amici e con loro continuerà a parlare di Noi.  Siamo sicuri  che non ci lascerà mai soli e  abbraccerà per consolare la sua cara Renata, guiderà i passi dei suoi amati figli Verusca e Samuele e prenderà per mano le sue nipoti Eleonora, Beatrice e Camilla. Ciò che conta è mettere molto Amore in ciò che si fa…. La grande famiglia Giallo Verde così ti ricorderà. Fai buon viaggio grande uomo. Ciao Sergio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti