facebook twitter rss

Intercultura, il Comune
premia Giada Cruciani

FERMO - 17 anni, frequentante l’istituto “Urbani” di Porto Sant'Elpidio, la giovane studentessa si è aggiudicata il primo posto al concorso promosso dall'ente fermano, ottenendo quindi una borsa di studio della durata di sei mesi in Messico
Print Friendly, PDF & Email

Conoscere culture e lingue, essere aperti al mondo. In questo periodo particolare, un segno di speranza e di coraggio.

E’ quello che arriva da Giada Cruciani, 17 anni, frequentante l’istituto “C. Urbani” di Porto Sant’Elpidio che si è aggiudicata la vittoria del concorso promosso da Intercultura di Fermo ottenendo una borsa di studio per sei mesi in Messico.

A Giada è stato consegnato al palazzo comunale (foto) l’attestato e soprattutto sono state spese parole di congratulazioni e di auspicio per il futuro dal sindaco Paolo Calcinaro, alla presenza dell’assessore alle politiche culturali, Micol Lanzidei, della responsabile di Intercultura Rosemary Falzolgher Pohl, del rappresentante scolastico, professor Stroppa, e dei genitori che l’hanno incoraggiata.

Sindaco che ha ringraziato l’associazione per la sua mission, ovvero quella di sensibilizzare e favorire gli adolescenti alla conoscenza di altre culture e altre lingue, preparandoli così ad essere cittadini attivi nel mondo. Giada partirà nella seconda metà di febbraio, mentre le iscrizioni al nuovo Concorso di Intercultura si apriranno i primi di settembre (per ulteriori informazioni visitare il sito www.intercultura.it)

Intercultura è presente sul territorio dal 2014 con un centro locale a Fermo. La sua attività si rivolge in particolare alle famiglie e agli studenti delle classi superiori ed in generale a quanti desiderino avvicinarsi ad un’esperienza interculturale. Gli studenti avranno, infatti, la possibilità di partecipare a novembre ad un concorso nazionale, dove i candidati verranno selezionati: ai vincitori del concorso possono venire assegnate delle borse di studio per un periodo di studio all’estero, periodo durante il quale verranno inseriti in famiglie non pagate, avendo la possibilità di conoscere la cultura ospitante dall’interno; gli studenti avranno l’obbligo di frequenza scolastica. Allo stesso modo le famiglie possono chiedere di ospitare uno studente straniero. L’iscrizione alla nuova edizione del concorso si aprirà i primi di settembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti