facebook twitter rss

Temperature in ribasso,
la Ciip ricorda le norme
di manutenzione per i contatori

FERMANO - La società del servizio idrico integrato, guidata dal presidente Alati, si rivolge agli utenti ricordando gli accorgimenti per ridurre il rischio di rottura. Raccomanda inoltre la massima cura nella preservazione degli stessi, evitando disagi, sprechi di acqua e onerose riparazioni
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Giacinto Alati, presidente della Ciip spa

“La Ciip spa rinnova ai suoi utenti l’invito a voler attuare piccoli accorgimenti che possano servire a ridurre il rischio di rottura dei contatori dovuto al repentino abbassamento delle temperature previsto nei prossimi giorni. Pertanto, si raccomanda la massima cura nella preservazione degli stessi, onde evitare disagi, sprechi di acqua e onerose riparazioni”.

Apre così una nota della società di servizi integranti guidata dal presidente Giacinto Alati, che nel ricordare le buone norme di manutenzione agli utenti, prosegue ricordando che “come da regolamento del servizio idrico integrato, nello specifico all’articolo 21, comma 6, l’utente dovrà adottare nella stagione invernale adeguati provvedimenti, quali la posa di materiale isolante a protezione del contatore e delle tubazioni, affinché il gelo non provochi danni alla conduttura di presa se fuori terra, agli apparecchi relativi ed all’apparecchio di misura. Le eventuali operazioni di disgelo, ove possibile, sono in genere eseguite dal gestore. Possono essere eseguite dall’utente, se autorizzato dal gestore stesso. In ogni caso sono a carico dell’utente le spese per il disgelo, per le riparazioni ed eventuali sostituzioni, come pure il compenso per l’acqua che può essere andata dispersa”.

Ecco quindi alcuni utili consigli per prevenire e ridurre il rischio del congelamento dei contatori.

“Sarebbe necessario coibentare i contatori e le tubazioni con materiali isolanti con materiali come lana di vetro, gomma piuma e similari. Nelle giornate più fredde, si consiglia di far fluire dal rubinetto più lontano dal contatore poche gocce d’acqua nelle ore notturne, durante le quali il consumo è assente, senza però lasciar scorrere una portata eccessiva di acqua per evitare consumi elevati – prosegue la missiva della Ciip -. Sse il contatore si è congelato, non bisogna riscaldarlo con fiamma viva e neppure le derivazioni, soprattutto se sono in plastica. Semmai, è bene usare un flusso di aria calda come quello emesso da un asciugacapelli. Se a causa del gelo il contatore si rompe, bisogna evitare di manomettere lo stesso o le tubazioni a monte. La prima cosa da fare è chiamare la Ciip spa al servizio clienti 800216172, che manderà il proprio personale specializzato per la riparazione. Alla pari, vanno segnalate eventuali anomalie riscontrate in abitazioni disabitate i cui contatori potrebbero essere rotti e perdere acqua incidendo sulla disponibilità idrica della zona e verificare il contatore presso proprie abitazioni in cui non si è residenti”.

“Si raccomanda altresì di dare tempestiva comunicazione all’azienda di eventuali rotture alle tubazioni che versano acqua lungo la sede stradale, al fine di evitare pericoli per pedoni e automezzi a causa delle gelate – conclude il testo in questione -. Tutte le segnalazioni di cui sopra o le varie informazioni devono essere effettuate esclusivamente al numero verde clienti, che si ripete corrisponde all’800216172, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:30 alle ore 18:30, per la segnalazione guasti e dal lunedì al sabato, dalle ore 8:30 alle ore 13:30, per i servizi amministrativi, oppure al numero di pronto intervento 800457457, attivo 24 ore su 24 tutti i giorni”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti