facebook twitter rss

Carabinieri Forestali
scoprono un’attività illegale
e abbandono di rifiuti pericolosi

DENUNCIA - Rischia l’arresto e una multa fino a 26.000 euro il titolare di una ditta che esercitava illegalmente La collaborazione con i colleghi di Montegiorgio e Amandola. La scoperta a Torre San Patrizio
Print Friendly, PDF & Email


I Carabinieri Forestali di Ascoli hanno collaborato con i colleghi di Montegiorgio e Amandola e, dopo un’accurata indagine, hanno individuato nel territorio comunale di Torre San Patrizio, all’interno di una zona agricola ben nascosta da folta vegetazione e delimitata da recinzione, un ingente quantitativo di rifiuti.

E’ stato scoperto un consistente deposito di materiale vario: 30 veicoli e un notevole quantitativo di rifiuti (circa 100 metri cubi) tra cui anche quelli classificati “pericolosi”.

E’ stato posto tutto, area compresa, sotto sequestro. Il gestore dell’attività è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Fermo. Dovrà rispondere di gestione illecita di rifiuti pericolosi e detenzione non regolare di autovetture: rischia un arresto da tre mesi a un anno o l’ammenda da 2.600 a 26.000 euro

Non solo, ma adesso deve anche recuperare e smaltire regolarmente i rifiuti prodotti illegalmente e posti sotto sequestro penale.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti