facebook twitter rss

I consiglieri Mangialardi e Rossi
nella Consulta per la Legalità

LA NOMINA nel corso di una riunione della Conferenza dei capigruppo consiliari. L’organismo è previsto dalla legge di settore del 2017 ed è chiamato a svolgere una funzione di consulenza e proposta nei confronti della Giunta, attività conoscitive, propositive e consultive e, più in generale, ha il compito di Osservatorio, con possibilità d’ intervento in diversi ambiti
Print Friendly, PDF & Email

Nella foto i consiglieri Maurizio Mangialardi e Giacomo Rossi che entrano a far parte
della Consulta sulla legalità. Al centro il Presidente del Consiglio
regionale, Dino Latini

In una delle sue ultime riunioni la Conferenza dei capigruppo dell’Assemblea legislativa ha provveduto alla nomina dei consiglieri Giacomo Rossi (Civitas – Civici) e Maurizio Mangialardi (Pd) come componenti della Consulta regionale per la legalità e la cittadinanza responsabile prevista dalla legge di settore del 2017.

“Rifacendosi alle finalità di quest’ultima – spiegano dalla Regione – è stata evidenziata l’importanza di rafforzare la concretizzazione di progetti ed iniziative, volti ad attuare politiche sociali, educative e culturali che mirino alla promozione della legalità, considerato un asse d’interevento centrale nell’ambito dell’attività regionale.

La Consulta ha una funzione di consulenza e proposta nei confronti della Giunta, svolge attività conoscitive, propositive e consultive e, più in generale, le è affidato il compito di Osservatorio, con possibilità di intervento in diversi ambiti. La Presidenza è affidata al Presidente della Giunta, mentre sono chiamati a far parte dell’organismo il Presidente dell’Assemblea legislativa, i due consiglieri indicati dalla Conferenza dei capigruppo, il Garante regionale, il Presidente del Corecom, nonché rappresentanti della Consulta regionale per la famiglia, dell’Anci, dell’Upi, del Crel ed altri esperti di ambiti professionali, accademici e delle associazioni di volontariato, attinenti all’educazione della legalità e della cittadinanza responsabile”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti