facebook twitter rss

Spiaggia e ristoranti “sold out”
Weekend da incorniciare per la città

P.S.GIORGIO - Domenica da incorniciare per la città. Complice il bel tempo, spiaggia e ristoranti sono stati mete prescelte per tantissime persone. Dal centro al mare via vai di famiglie, anche da fuori Comune. Tutti in cerca di un pò di normalità per staccare la spina dal coronavirus.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Voglia di evadere, complice il sole, di fare una lunga passeggiata al mare, di fermarsi in uno chalet, chiacchierare all’aria aperta, cercare di lasciarsi alle spalle il tam tam mediatico legato al virus e ai suoi effetti, anche se poi la mascherina che indossiamo ci ricorda che siamo ancora dento ad una pandemia. Il weekend in “giallo” regala a Porto San Giorgio il sold out tanto atteso. Ristoranti aperti e al completo, lungomare preso d’assalto, forse anche per timore di finire nuovamente in zona arancione magari la prossima settimana. Tant’è l’antipasto del sabato pomeriggio, con la zona centrale a fare bella mostra di sé tra nugoli di adolescenti, via vai di ragazzi tra piazza Mentana e viale Buozzi, piazza Bambinopoli e viale Cavallotti, come non si vedeva da mesi, è stato solo un assaggio rispetto alla giornata di oggi quando la spiaggia si è improvvisamente riempita di gente già dalle primissime ore. E lo stesso vale per alcuni parchi. Sembrava quasi di riassaggiare un pò di normalità. Complici il traffico intenso sul lungomare, le famiglie a spasso, i runners ed i ciclisti, ma anche quei ristoranti, costretti alla stancante altalena delle chiusure, questa volta aperti e pronti ad accogliere gli avventori.

Trovare così un posto per mangiare fuori non era oggi semplice. Premiati gli operatori che hanno scommesso sull’apertura confidando nel bel tempo e nella presenza di tantissima gente arrivata dai Comuni vicini. Insomma una domenica da incorniciare, seppur tra mascherine, igienizzanti e distanziamenti. Un assaggio di primavera che potrebbe far ben sperare il settore dell’accoglienza, martoriato dai provvedimenti per frenare il contagio. A tutto questo si aggiungano i negozi aperti che contribuiscono a ravvivare, insieme a bar e gelaterie, il salotto buono della città. L’unico neo, per molti, è stata la mancata istituzione dell’isola pedonale nel tratto centrale del lungomare Gramsci.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti