facebook twitter rss

Febi: “Soddisfatti
per una programmazione
che disegna la città del futuro”

FERMO - Il capogruppo della lista “La città che vogliamo” sottolinea l’importanza del documento di programmazione approvato durante lo scorso consiglio comunale
Print Friendly, PDF & Email

La lista civica ‘La città che vogliamo’ esprime, per bocca del suo capogruppo in consiglio comunale, Savino Febi, “soddisfazione per l’approvazione del Dup (documento unico di programmazione) per il triennio 2021/ 2023, registratasi nell’ultima seduta del consiglio comunale”.

“Si tratta di un passaggio fondamentale – spiegano dalla lista con in testa proprio Febi – per dare gambe e sostanza alle tante azioni previste nelle linee di mandato di questa amministrazione. La città di Fermo, pur nelle difficoltà innescate dalla pandemia sotto tutti i punti di vista, sanitario, sociale, economico, dimostra ancora una volta la sua vitalità ed il suo dinamismo. Scuola e più in generale formazione e bisogni educativi, sostegno alle fasce deboli, programmazione turistica, sport ed investimenti, pianificazione dello sviluppo urbano, questi i cardini su cui si strutturerà l’azione di governo della giunta Calcinaro, consapevoli di aver mantenuto ed anzi implementato in questi anni gli interventi sul piano sociale ed aver elargito ristori e opportunità anche alle categorie produttive a partire dal commercio. Nuove sfide ci attendono: la partita del recupero della Casina delle Rose ma anche la visione dello sviluppo urbano in aree strategiche come Campiglione e Molini con il nuovo ospedale, Marina Palmense con il ponte ciclopedonale, il proseguimento della riqualificazione di Lido Tre Archi, l’ampliamento dei corsi universitari. Siamo consapevoli delle difficoltà di questi tempi che tutti noi viviamo, e ci impegneremo, come lista, per cercare di contemperare sviluppo e sostegno, a fianco delle altre forze della coalizione”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti