facebook twitter rss

Proseguono i lavori
all’ex collegio Fontevecchia

FERMO - In atto le opere preparatorie al terzo stralcio con cui verranno realizzati museo archeologico ed area aventi all’aperto. Le suggestive immagine prospettiche nei render progettuali
Print Friendly, PDF & Email

Un dettaglio progettuale sul cortile

Stanno proseguendo i lavori all’interno dell’ex collegio del Fontevecchia in centro storico a Fermo.

Stanze e ambienti che sono oggetto di interventi di miglioramento strutturale, interessando coperture, volte e pareti, senza contare gli interventi di restauro, risanamento e miglioramento conservativo che continuano.

Lavori che proseguono e che saranno propedeutici al prossimo terzo stralcio, relativo ai lavori di rifunzionalizzazione che renderanno il complesso, insieme alle Cisterne Romane, uno dei più importanti poli attrattivi culturali della città. Come noto il terzo step dei lavori sarà quello con cui verranno realizzati il museo archeologico che conterrà diversi spazi, fra cui quelli per reperti di epoca picena, di epoca romana, di epoca medievale e di storia del collezionismo del Fermano e un’area eventi all’aperto, nel cortile.

Un’opera su cui l’amministrazione crede e investe, come evidenzia il sindaco Paolo Calcinaro: “Quella sull’ex Fontevecchia è un’operazione veramente importante. E’ un complesso inutilizzato dopo il sisma del 1997 e acquistato poi dall’amministrazione Di Ruscio, giustamente. E’ un complesso su cui è necessario investire per recuperarlo come spazio polifunzionale, museale, per uffici e anche per una prospettiva di crescita dell’università, uno spazio centrale, molto ampio, che verrà collegato alle Cisterne Romane, veramente strategico”.

I lavori all’interno

“E’ molto impegnativo, i lavori sono delicati, amplissimi, vedi anche il reperimento di risorse con bandi e finanziamenti statali per ridurre l’impegno diretto comunale. Una di quelle opere fondanti che vorremmo lasciare in questo quinquennio, le basi sono state messe negli scorsi cinque anni, ma la parte più importante arriverà nei prossimi due anni”, ha concluso il primo cittadino.

I lavori sono inseriti nel progetto sulla sistemazione dell’ex collegio Fontevecchia, nell’ambito dell’accordo tra Comune di Fermo e Regione Marche Por Fesr 2014/2020-Asse 6. “Vedere come questo complesso importante per la città, storico, potrà prendere una nuova luce, fa particolarmente piacere. I lavori strutturali stanno andando avanti e intervengono proprio su coperture, volte e pareti per un miglioramento ed un risanamento complessivo. Prossimo passo sarà il terzo stralcio che getterà le basi per la realizzazione degli ambienti progettati per questa rifunzionalizzazione, come il museo e lo spazio esterno. Ringrazio l’ufficio tecnico comunale e, per il lavoro sinergico, la collaborazione con l’assessorato alla cultura” – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani.

Un’importante opera che si somma alla preziosa e ricca offerta culturale per la e della città del futuro come sottolinea l’assessore alla cultura Micol Lanzidei: “La riqualificazione ed il recupero dell’ex collegio Fontevecchia, patrimonio della città, sono alla base della realizzazione di un polo culturale che sarà veramente attrattivo, con il museo archeologico che culminerà con un importante collegamento con le sottostanti Cisterne Romane, creando un unicum. Nella città, nel cuore del centro storico, nascerà un percorso museologico di grande interesse, che vedrà insieme Palazzo dei Priori, Palazzo Paccaroni, ex Fontevecchia, creando il cuore nevralgico degli spazi museali cittadini”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti