facebook twitter rss

Cna: ”Contrastare il Covid
accelerando sui vaccini”

FERMANO - "Siamo disponibili ad una fattiva collaborazione con chi di competenza mettendo in campo organizzazione e strutture", le parole di Silenzi e Migliore, binomio al vertice dell'associazione di categoria
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra il presidente Paolo Silenzi ed il direttore Alessandro Migliore

“Occorre accelerare sulle vaccinazioni: usciamo dalla declamazione dei principi e diamo una concreta disponibilità. Noi di Cna e le nostre strutture territoriali ci siamo, vogliamo e possiamo essere parte integrante del piano vaccini regionale”.

Lo afferma con determinazione Paolo Silenzi, presidente della Cna territoriale di Fermo in una nota che lascia poi spazio anche al direttore dello stesso sportello, Alessandro Migliore.

“Abbiamo bisogno di tempi da record, di non perdere un minuto. Siamo consapevoli della necessità di un cambio di passo dei nostri ritmi di vaccinazione tra i più bassi d’Europa  – le parole  di migliore -. La nostra disponibilità in termini organizzativi e di strutture è stata offerta dal nostro presidente nazionale Vaccarino in un video-incontro con Andrea Orlando (ministro del Lavoro), Roberto Speranza (ministro della Salute) e il generale Francesco Paolo Figliuolo, nuovo commissario per l’emergenza Covid. Anche il nostro presidente regionale Cna e presidente della Cciaa delle Marche Gino Sabatini ha fatto altrettanto con il presidente della Regione Acquaroli”.

In Cna, dove dall’inizio della pandemia opera una specifica task force di supporto alle imprese, c’è la volontà di operare per la diffusione dei vaccini e contrastare quella del virus. E’ anche l’occasione, per Migliore di lanciare un appello: “Quanto ai protocolli di sicurezza sui luoghi di lavoro sottoscritti dalle parti sociali, è impensabile modificarli, considerato che hanno funzionato egregiamente. I dati dell’Inail lo dimostrano: sette denunce su dieci di contagi da Covid sui luoghi di lavoro riguardano la sanità, l’assistenza sociale, l’amministrazione pubblica. La modifica di questi protocolli, oltre a poter comportare ulteriori problemi, adempimenti e spese in capo alle imprese, non è detto che porti agli stessi soddisfacenti risultati.

Evidenzia infine Paolo Silenzi, presidente della Cna Fermo: “Apprezzo molto che la nostra struttura, tramite il suo direttore Migliore, sia anche in questa occasione pronta e disponibile. Sono orgoglioso di confermare la disponibilità a contribuire ad accelerare la campagna di vaccinazione nel mondo del lavoro soprattutto a livello informativo. Prioritariamente chiedo che le imprese siano esentate da ogni responsabilità sulla attuazione e sulle conseguenze della vaccinazione. Tengo a far presente che in nessun caso la disponibilità del mondo del lavoro può essere considerata sostitutiva dell’attività pubblica”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti