facebook twitter rss

Semplificazione per creazione
d’impresa nell’area di crisi
ex Merloni, Pasqui e Marcozzi (FI):
“Con Aguzzi occupazione e rilancio”

RILANCIO - Il vicepresidente del Consiglio regionale e la Capogruppo FI: "misura importantissima perché si rivolge ai giovani ma allo stesso tempo non crea discriminazioni favorendo la creazione di nuove realtà produttive e servizi senza vincoli di età"
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. il vicepresidente Gianluca Pasqui, l’assessore regionale Stefano Aguzzi, la Capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi e il Commissario regionale Fi e Sottosegretario all’Agricoltura, sen. Francesco Battistoni

“Attenzione costante al rilancio delle aree di crisi e provvedimenti concreti per favorire l’occupazione. Lo stiamo dimostrando con i fatti”. E’ quanto dichiarano il vicepresidente dell’Assemblea legislativa regionale, Gianluca Pasqui (FI) e la Capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi, in merito alla Delibera dell’Assessore regionale Stefano Aguzzi, approvata questa mattina in Giunta sulla semplificazione delle procedure di accesso al bando per la creazione d’impresa nell’area di crisi ex Merloni.

“Ringraziamo l’Assessore Aguzzi – aggiungono Marcozzi e Pasqui – per la costante attenzione e il fattivo impegno che continua a mostrare quando si tratta di favorire l’occupazione e il rilancio e la rivitalizzazione del tessuto produttivo e del mercato di lavoro. Con la delibera in questione, infatti, si estende la fascia di età di coloro che potranno partecipare al bando di prossima pubblicazione per il sostegno alla creazione di impresa. L’intervento avrà una dotazione di risorse pari a 1.798.754,22 euro. La delibera prevede che possono presentare domanda i disoccupati iscritti al CPI territoriale di riferimento, aventi un’età compresa tra i 18 e i 65 anni e residenti in uno dei 51 comuni dell’AdP Merloni, senza l’ulteriore vincolo aggiuntivo dell’appartenenza ad una delle categorie svantaggiate. A nostro avviso è una misura importantissima perché si rivolge ai giovani ma allo stesso tempo non crea discriminazioni favorendo la creazione di nuove realtà produttive e servizi senza vincoli di età. Ciò consentirà di una significativa accelerazione al rilancio di un’Area di Crisi come quella dell’ex Merloni favorendo, al contempo, con misure concrete, l’occupazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti