facebook twitter rss

Cna al fianco delle imprese con Costo Zero e lo sportello Ecobonus

FERMANO - "Consapevoli che per imprese e cittadini è difficile districarsi in una normativa semplice nei principi ma complessa nell’attuazione, ecco un aiuto concreto per accompagnare tutti alla realizzazione di attività coperte da incentivi", illustrano Migliore, direttore dello sportello di Fermo e Testatonda, referente per le Costruzioni
Print Friendly, PDF & Email

 

Alessandro Migliore, direttore della Cna di Fermo e Luciana Testatonda, referente territoriale dello stesso sportello per le Costruzioni

“Lo sportello Ecobonus della Cna di Fermo è una realtà”.

Lo afferma soddisfatto Alessandro Migliore, direttore della Cna di Fermo, a dare la conferma della piena operatività del servizio per imprese e cittadini, che prosegue.

“Il 110% è la punta dell’icerberg di un sistema articolato di incentivi, percorsi diversi, insidie diverse e, per Cna, impegni diversi: a livello nazionale stiamo chiedendo che si proroghi la scadenza per le agevolazioni. Visto il successo, viste la partenza al rallenty e le difficoltà iniziali occorre arrivare almeno fino al 2023 compreso”.

“A livello locale, consapevoli che per tutti, imprese e cittadini, è difficile districarsi in una normativa semplice nei principi ma complessa nell’attuazione, abbiamo dato vita ad uno sportello sia virtuale che fisico per accompagnare tutti alla realizzazione senza sorprese delle attività coperte da incentivi”, ha concluso Migliore.

“Siamo pienamente operativi – conferma inoltre Luciana Testatonda, referente territoriale di Cna Costruzioni -. Le detrazioni hanno dato un’accelerazione decisiva per il settore ma i nuovi provvedimenti non sono privi di difficoltà: dall’iter burocratico ai complessi aspetti fiscali, alle procedure”. Ritorna dunque la necessità di un allungamento dei tempi di vigenza ed anche di fare squadra, una filiera virtuosa di competenze e saper fare che è determinante. “Abbiamo varato un portale, come Cna Regionale (www.costozerocna.it) ed una sezione del nostro sito come Cna Fermo (https://www.cnafermo.it/sportello-ecobonus/) – prosegue la Testatonda – che stiamo popolando di informazioni e, soprattutto, di collaborazioni. Cna Fermo ha nuovi rapporti in convenzione con tecnici iscritti ai rispettivi ordini professionali, ha imprese, ha rapporti finalizzati allo scopo con Istituti di credito, si avvale dei servizi per accesso a line di finanziamento attraverso il Confidi Uni.Co”.

Ma ci sono aspetti fiscali e pratici che hanno bisogno di uno svolgimento tecnico puntuale e competente, come sottolinea ancora la Testatonda: “Tante carte, seppure digitali negli scambi, ma resta il nodo di sviluppare correttamente la pratica. Per questo siamo organizzati anche per l’asseverazione del visto di conformità ai fini fiscali, pensando di non arrivare alla fine e trovare sorprese”.

In soccorso le specifiche convezioni: quella con l’Ordine dei Geometri e geometri laureati della provincia di Fermo sottoscritta dal presidente dell’ordine, Tiziano Cataldi e dal presidente Cna Fermo, Paolo Silenzi, che ha anche siglato la convenzione con l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Fermo sottoscritta dal presidente Antonio Zamponi. Conclude Migliore: “Fare chiarezza e dare risposte ad imprese e cittadini è quello che ci anima. Servirebbe una maggiore semplificazione ma intanto lavoriamo con ciò che c’è sperando con il nostro sportello di riuscire noi nel ruolo di facilitatori”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti