facebook twitter rss

Raccolta differenziata in tempo di pandemia, De Angelis: “Crescita in tutti i Comuni”

ECOELPIDIENSE - Le parole di Mauro De Angelis, Amministratore Delegato dell’Ecoelpidiense Srl che traccia un bilancio della gestione dei rifiuti in tempo di pandemia. Una rivoluzione che ha cambiato lo stile di vita dei cittadini del territorio e non solo. 
Print Friendly, PDF & Email

La pandemia ha cambiato le abitudini di vita delle persone e, di conseguenza, anche la loro produzione rifiuti. “Questo, però, non ha impattato sull’efficienza del sistema di raccolta che garantiamo nei cinque comuni fermani che ci hanno affidato la gestione”. Sono le parole di Mauro De Angelis, Amministratore Delegato dell’Ecoelpidiense Srl che traccia un bilancio della gestione dei rifiuti in tempo di pandemia. Una rivoluzione che ha cambiato lo stile di vita dei cittadini del territorio e non solo.

IL PESO DEGLI IMBALLAGGI
Uno dei dati che è emerso durante l’anno pandemico è l’aumento di consumo degli imballaggi. Prendendo come riferimento i mesi di lockdown, quelli di aprile e maggio 2020, si nota un incremento importante per la racconta della plastica, passata a Porto Sant’Elpidio da 82 a 97 tonnellate, del cartone, “su cui hanno influito gli acquisti online”, cresciuto da 71mila a 104mila chili. “Il rifiuto indifferenziato e l’organico sono rimasti costanti, poiché i rifiuti prodotti da utenze domestiche, bar e ristoranti, sono state compensate da una maggior produzione casalinga” precisa De Angelis.

LA CRESCITA DELLA PERCENTUALE
In tutti i comuni c’è stato un incremento di percentuale di raccolta negli ultimi tre mesi. Questo è dovuto a un cambio della normativa nazionale che prevede l’obbligo del recupero dei rifiuti provenienti dallo spazzamento stradale (asfalto, brecciolino e fogliame) e dei rifiuti ingombranti come vecchi mobili e cucine dismesse. “Vantaggi ambientali, ma costi superiori” ribadisce l’imprenditore.

I NUMERI DEI COMUNI

A Porto Sant’Elpidio, dopo diversi anni di raccolta stabile al 66% di differenziata, il 2020 ha visto l’incremento fino al 72% di fine anno che porta la media 2020 al 68,1%. Trend confermato nel 2021 in ogni comune servito. A Sant’Elpidio a Mare, invece, la media de 2020 è 71,59% mentre negli ultimi tre mesi si è toccato il 77%. A Monte Urano il 2020 si è chiuso con il 76,85% mentre gli ultimi tre mesi è dell’82,7%. A Monte San Pietrangeli la media è del 73,4% mentre il fine anno è del 79,85%. A Torre San patrizio, da anni il miglior comune della provincia, la media è di 81,4% ed è stata confermata. “Una buona raccolta differenziata non è però sufficiente. Quello che conta – riprende L’AD – è anche la quantità di rifiuti pro capite prodotta. A livello provinciale la media è 446 kg (fonte Ispra) contro i 520 regionale. A Porto Sant’Elpidio è di 479kg, Sant’Elpidio a Mare 359, Monte Urano 354, Monte San Pietrangeli 366, Torre San Patrizio 311. Evidente che il comune costiero risenta della presenza dei turisti nel periodo estivo e delle attività. Resta comunque una quantità notevolmente inferiore rispetto ai comuni costieri limitrofi (Civitanova Marche 626 kg e Porto San Giorgio 634kg – dati Ispra 2019)”.

RIFIUTI COVID
Nel 2020 nei cinque comuni gestiti, sono 42.936 i chilogrammi di rifiuti prodotti da utenze con persone positive o in quarantena obbligatoria. “In questo caso non c’è differenziata, visto che tutti i rifiuti prodotti finiscono all’inceneritore del nord Italia”.

PROSPETTIVE
L’Ecoelpidiense non si accontenta. “Come azienda siamo stati i primi nelle Marche a credere nel Porta a Porta, oggi stiamo investendo in nuove tecnologie per arrivare il prima possibile alla tariffazione puntuale. Gli ottimi risultati territoriali devono far comprendere alle persone che non è più solo la percentuale della raccolta differenziata il parametro chiave. La quantità prodotta e la qualità della raccolta diventano il perno delle nuove politiche ambientali europee. Su questo i comuni sotto nostra gestione partono già in prima fila” conclude Mauro De Angelis.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti