facebook twitter rss

Le scuole dell’infanzia nell’agenda programmatica della giunta comunale

SANT’ELPIDIO A MARE – Approvato, da parte dell'amministrazione, un importante intervento per le strutture cittadine chiamate ad ospitare i piccoli utenti da 0 a 6 anni. 86 mila euro investiti nella riqualificazione dei due asili nido e per l'edifico sito nel quartiere di Casette d’Ete
Print Friendly, PDF & Email

Nelle foto, gli esterni dei due nidi e l’interno della scuola per l’infanzia di Casette d’Ete

La giunta comunale ha approvato un importante progetto destinato all’infanzia da 0 a 6 anni, dall’importo totale di 86.000 euro, che prevede interventi di riqualificazione dei due asili nido e della scuola per l’infanzia di Casette d’Ete.

Negli asili nido Trenino Rosso e Trenino Blu permangono esternamente gli oblò, ma dall’interno saranno installati nuovi infissi rotondi, in pvc, completi di vetro anti infortunio e rispondenti ai requisiti di sicurezza, isolamento termico e risparmio energetico. Dopo l’introduzione delle pompe di calore si è deciso di continuare a perseguire l’obiettivo dell’efficientamento energetico negli asili nido, e garantire ambienti climatizzati e sicuri i più piccoli.

Presso la scuola dell’infanzia di Casette d’Ete, invece, si provvederà alla fornitura totale di nuovi arredi per le quattro sezioni e saranno sostituiti ed incrementati i giochi, dopo aver sistemato adeguatamente gli spazi esterni, con tre scivoli, tre casette di legno, tre dondoli a molla, cinque fioriere e cinque sedili da giardino. Nell’immobile di proprietà privata in via La Masa, grazie anche alla preziosa collaborazione delle insegnanti con gli uffici comunali, all’inizio del prossimo anno scolastico i bambini, per ciò che è di competenza dell’ente comunale, troveranno una scuola dell’infanzia interamente rinnovata, con spazi più colorati, allegri, fruibili e funzionali.

Questo progetto, che fin dalla sua elaborazione ha visto coinvolti gli uffici degli assessorati alle politiche per l’infanzia, ai lavori pubblici e all’ambiente, beneficia del contributo di circa 64.000 euro assegnato attraverso il programma regionale degli interventi per la promozione del sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione dalla nascita a 6 anni di età, annualità 2020; l’amministrazione comunale ha scelto poi di investire ulteriori 22.000 euro del proprio bilancio, al fine di rendere completo l’intervento di riqualificazione presso le strutture per l’infanzia individuate.

“Un anno di Covid 19, un anno di restrizioni, un anno di continue chiusure e riaperture di scuole e attività economiche, un anno di esercizio costante di pazienza da parte delle famiglie e anche un anno di incredibile prova di capacità di adattamento e comprensione da parte dei bambini – dice il sindaco, Alessio Terrenzi – proprio i bambini, come gli adolescenti ed i giovani, meritano ora la nostra cura ed attenzione, che deve tradursi in politiche ed opere in grado di rispondere ai loro bisogni. La scuola è un diritto fondamentale e noi ci investiamo: stiamo anche andando avanti con altri progetti sulla scuola, in particolare sull’infanzia. Ricordo che stiamo realizzando la nuova scuola Martinelli e che si tratta di un intervento di fondamentale importanza per la nostra città”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti