facebook twitter rss

Cedimento del controsoffitto alla scuola di via Pesaro, Marcotulli all’attacco: “Costruiamo una nuova struttura appena più a nord”

PORTO SANT'ELPIDIO - Il capogruppo di FdI:"Episodio minimizzato in Consiglio comunale, chiediamo di investire di più in edilizia scolastica"
Print Friendly, PDF & Email

Ha effettuato un sopralluogo questa mattina, alla scuola di via Pesaro di Porto Sant’Elpidio, il capogruppo di Fratelli d’Italia Giorgio Marcotulli, per verificare lo stato della situazione dopo il cedimento di una parte di controsoffitto il mese scorso. Il consigliere di minoranza ricorda gli interventi effettuati negli anni scorsi sulla struttura e la discussione in consiglio comunale di qualche settimana fa.

“Il cedimento, in quella data, era già avvenuto, ma è stato sminuito dall’Amministrazione comunale. Noi di Fratelli d’Italia chiedevamo di investire in edilizia scolastica, anziché spendere risorse pubbliche per acquistare anche la parte commerciale dell’ex cineteatro Gigli – ricorda Marcotulli – Ovviamente non sto dando la colpa all’Amministrazione comunale se cede un controsoffitto. Il punto è che è responsabilità del Comune intervenire per garantire la sicurezza degli edifici pubblici, in primis le scuole. Solo recentemente sono stati affidati gli studi di vulnerabilità sismica che noi richiedevamo da tempo. Dobbiamo verificare tutte le situazioni di potenziale rischio e, oltre a tali indagini, a volte c’è bisogno di un investimento più corposo”.

Secondo Marcotulli, è tempo di pensare ad una nuova scuola per il quartiere Faleriense. “Perchè non iniziare a ragionare su un nuovo plesso, da costruire immediatamente a nord dell’esistente, nell’ex campo sportivo di via Pesaro? Lì potremmo avere una scuola sicura e moderna e recuperare risorse importanti per finanziare tale investimento, vendendo l’attuale plesso scolastico. Ora ci troviamo a dover intervenire ancora per sistemare il solaio dopo il cedimento del mese scorso. Ci chiediamo cosa deciderà ora il sindaco Franchellucci, se finanziare con un debito fuori bilancio un intervento di somma urgenza”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti