facebook twitter rss

”Io, Robot? Sbagliando si impara…”, l’istituto Pagani in finale al premio nazionale Scuola Digitale

MONTERUBBIANO - "...dall'errore al successo insieme", il titolo completo del progetto istituito dal Ministero dell'Istruzione. Appuntamento a sabato prossimo, 17 aprile alle ore 09:00, in diretta streaming con l’organizzazione della scuola capofila, il liceo “Leopardi” di Macerata.
Print Friendly, PDF & Email

Quando si decide di “giocare” a scuola, si decide di lasciare gli studenti liberi di fare ipotesi, di verificare se la soluzione è corretta, di sbagliare e riprovare. L’errore è fondamentale per imparare, ed è per questo che il titolo del progetto con cui l’I.C. Pagani di Monterubbiano (in foto la sede) partecipa al Premio Nazionale Scuola Digitale 2021 è “Io, robot? – Sbagliando si impara… Dall’errore al successo insieme”.

E con questo progetto il Pagani è stato selezionato, insieme ad altre cinque scuole del primo ciclo delle province di Fermo e Macerata, alla finale interprovinciale del premio Nazionale Scuola Digitale, che si terrà il prossimo 17 aprile alle ore 09:00 in diretta streaming, con l’organizzazione della scuola capofila il liceo “Leopardi” di Macerata.

Un progetto che è cresciuto intorno al laboratorio svolto lo scorso anno dai ragazzi della quinta primaria di Altidona e Pedaso e della prima secondaria di Pedaso. Gli alunni, nell’arco di una settimana densa e coinvolgente, hanno imparato a costruire robot, a programmarli, a dare loro ordini e a farli interagire fra loro, imparando a lavorare insieme e a risolvere con il confronto i diversi problemi. Nato all’interno di uno dei laboratori della cosiddetta “Settimana integrativa” organizzata dalla scuola secondaria “Leonardo da Vinci” di Pedaso, il progetto è stato coordinato dalla professoressa Donatella Taffetani, in
collaborazione con il prof.essor Dario Ciferri, ed ha visto la partecipazione del professor Andrea Scendoni dell’I.T.T. “Montani” di Fermo.

“Durante la finale le scuole selezionate presenteranno un breve video di sintesi del progetto e un ragazzo, in rappresentanza di tutto il gruppo, prenderà la parola davanti alla giuria per fare pitching, cioè convincere della bontà loro lavoro, e risponderà alle domande della giuria che sceglierà il vincitore sulla base dei seguenti criteri: valore e qualità del contenuto digitale/tecnologico presentato, in termini di vision, strategia, utilizzo di tecnologie digitali e metodologie didattiche innovative; significatività dell’impatto prodotto sulle competenze degli studenti e integrazione nel curricolo della scuola; qualità e completezza della presentazione”, ha spiegato il dirigente scolastico, la dottoressa Annarita Bregliozzi.

“Al di là del risultato finale, un grande successo in termini di apprendimento per l’utilizzo di metodologie didattiche innovative e per lo spirito cooperativo che rende la scuola anche spazio di divertimento e socializzazione. Un lavoro di squadra in verticale, che ha unito più ordini di scuola facendo interagire ragazzi di diverse età e scuole in un vero lavoro cooperativo. Durante le attività i ragazzi hanno migliorato i lori saperi, hanno iniziato a ragionare come piccoli informatici, usato la logica, risolto problemi con difficoltà sempre maggiori, scoprendo che alcune cose che da soli sembravano impossibili fare, lavorando in gruppo erano possibili, fino a giungere a collegare due robot ad un solo computer, che
contemporaneamente dava i comandi ad entrambi”, ha concluso la dirigente.

Il link per seguire in streaming la manifestazione di sabato 17 aprile è il seguente: https://youtu.be/uHnBFE98lnY

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti