facebook twitter rss

Giovani e disoccupati: ecco i corsi gratuiti di formazione con Wega

FERMO - Si cercano nuovi esperti nei mercati esteri, ma anche addetti alla ristorazione e aiuto cuochi, Baratto: "Offriamo preparazione professionale affinché nessuno resti indietro"
Print Friendly, PDF & Email

Inserire giovani e disoccupati nel mondo del lavoro. Questo l’obiettivo centrale. Offrire una preparazione professionale affinché nessuno resti indietro. E’ la mission di Wega impresa sociale, che stamattina ha presentato 4 corsi di formazione gratuiti, finanziati dalla Regione Marche tramite fondi europei. Una formazione con molte ore di pratica e di stage presso aziende, in settori in evoluzione come moda e ristorazione. Il primo corso è quello in esperti nella commercializzazione, gestione del business sui mercati esteri, e-commerce nel settore moda. C’è posto per 20 partecipanti, che avranno 800 ore di lezioni, comprensive di 320 ore di stage aziendale. Si terrà presso la Cna provinciale di Fermo ed è organizzato in collaborazione con Confindustria Centro Adriatica, Unimc, Cna Fermo, Ipsia “O.Ricci”, Scuola superiore di mediazione linguistica S. Domenico di Fermo, Ambito XIX, comune di Fermo.

“Vogliamo dare risposte alle esigenze lavorative delle Marche – nota il presidente Wega, Domenico Baratto – collaboriamo con enti strategici con i quali abbiamo costituito un’associazione temporanea di scopo”. Plaude il consigliere regionale Andrea Putzu, evidenziando “l’apprezzamento della Regione Marche per queste iniziative che insistono su un settore che ci sta molto a cuore come la formazione professionale, in modo da fornire risposte e prospettive a chi non ha lavoro”. “L’università di Macerata mette a disposizione alcune sue risorse migliori per discipline di base del corso come marketing, sviluppo, e-commerce, organizzazione, progettazione, elementi di contrattualistica internazionale, tecniche di scambi, expertise di analisi dati” evidenzia la professoressa Elena Cedrola. Per Carlo Nofri, della scuola linguistica S. Domenico, “il corso è un progetto con obiettivi concreti, dà una professionalizzazione subito spendibile nel lavoro, ma le imprese devono fare la loro parte, con veri stage legati ad un project work intorno allo stagista. E’ fondamentale fornire una buona preparazione linguistica, serve saper dialogare con i mercati”. Il presidente Cna Fermo Paolo Silenzi sottolinea “la collaborazione con Wega e l’importanza dell’inclusione sociale, anche in risposta alle domande di professionalità che arrivano dalle imprese, alle quali la Cna è sempre attenta”. Wega propone altri 3 corsi: uno in operatore della ristorazione per la preparazione pasti, rivolto a 15 giovani con meno di 16 anni. Si svolgerà al centro formativo Wega di Servigliano.  Si continua coi corsi di aiuto cuoco, a Servigliano e a S. Benedetto del Tronto, per 15 disoccupati.

Per accedere al primo corso occorre essere residenti o domiciliati nelle Marche, avere diploma superiore o ammissione al quinto anno dei percorsi liceali, o senza diploma si può accedere previo accertamento delle competenze acquisite. Il corso in operatore della ristorazione si rivolge a minorenni, per fornire competenze nella scelta, preparazione, conservazione e stoccaggio di materie prime e semilavorati, nella realizzazione di piatti semplici cucinati e allestiti, nel servizio di sala. Docenti saranno professionisti del settore. Possono partecipare ragazzi che stanno conseguendo la licenza media e che non abbiano raggiunto i 16 anni alla data di avvio del corso. Il percorso durerà 3 anni, si terrà a Servigliano nel Centro Formativo Wega. Si rivolge infine esclusivamente ai disoccupati il doppio corso da aiuto cuoco, occorre essere iscritti al centro per l’impiego da almeno 6 mesi o appartenere a categorie svantaggiate. Il gruppo dei partecipanti deve essere composto da almeno 8 donne e 4 lavoratori svantaggiati (2 donne e 2 uomini).

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti