facebook twitter rss

Anti-Covid: 23 sanzioni “in auto”: nei guai anche un neopatentato positivo all’alcoltest fermato alle 4 di notte

POLIZIA - Identificate circa 300 persone, alla verifica amministrativa di più di 150 veicoli ed al controllo di 40 esercizi pubblici
Print Friendly, PDF & Email

Sono proseguiti anche nel fine settimana appena trascorso i controlli delle forze di polizia e delle Polizie locali nei Comuni della costa fermana per la prevenzione dei reati e per la verifica del rispetto delle disposizioni a contrasto della diffusione della pandemia con particolare riguardo al divieto di assembramento ed all’uso dei dispositivi di protezione individuale.
Le pattuglie della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto ed equipaggi delle Polizie Locali di Fermo, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio hanno presidiato ogni strada e le zone di aggregazione spontanea del litorale, procedendo all’identificazione di poco meno di 300 persone, alla verifica amministrativa di più di 150 veicoli ed al controllo di 40 esercizi pubblici.
Nei confronti dei conducenti di autovetture, la Polizia di Stato ha elevato 8 sanzioni per la violazione delle norme al Codice della strada, due delle quali, ancora una volta, per la mancanza della assicurazione obbligatoria, procedendo anche all’affidamento dei veicoli ad una officina autorizzata.

Una ulteriore sanzione ai sensi del Codice della strada- i dettagli dalla Questura – nei confronti di un conducente neopatentato controllato a Porto San Giorgio questa notte alle 4, al ritorno da una festa con amici. Il guidatore, che manifestava chiari sintomi di ebbrezza alcolica, è stato sottoposto alla prova dell’etilometro con la collaborazione di un equipaggio del Radiomobile dell’Arma dei Carabinieri risultando avere un tasso alcolemico di poco superiore a quello limite per la guida. Inoltre, lo stesso conducente ed i due passeggeri sono stati sanzionati amministrativamente per la violazione del coprifuoco senza giustificato motivo.
Sono state complessivamente 23 le sanzioni irrogate dagli operatori della Questura per l’inottemperanza alle disposizioni a tutela della salute e per il contrasto alla diffusione dell’epidemia, soprattutto per il mancato uso o addirittura la disponibilità in spazi pubblici delle mascherine di protezione.
Un congruo numero delle sanzioni è riferito a persone non conviventi, controllate a bordo di auto, le quali non mantenevano la prevista distanza di sicurezza e non utilizzavano i dispositivi di protezione favorendo, in tal modo, la diffusione del virus”.
I controlli disposti dal Questore di Fermo continueranno quotidianamente “per garantire – concludono dalla Polizia di Stato – la serenità, la tutela della salute dei residenti nella nostra provincia e per la prevenzione di ogni forma di reato”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti