facebook twitter rss

Somministrate le prime 30 dosi al centro vaccinale Loira: “Presidio necessario per la nostra città”

P.S.GIORGIO - Il centro vaccinale alla sede della Croce Azzurra è operativo da questa mattina. Circa una trentina le dosi inoculate di AstraZeneca e Pfizer. "Dobbiamo fare presto per uscire dalla pandemia" l'appello del sindaco Nicola Loira.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Sono circa una trentina le vaccinazioni effettuate stamane nelle sede della Croce Azzurra. Le operazioni sono iniziate puntualmente. Ad accogliere i pazienti, oltre ai medici di base, il personale dell’Azzurra Servizi che cura la logistica e l’assistenza infermieristica. Otto, per ora, quelli che hanno aderito all’appello del sindaco Nicola Loira, garantendo la loro presenza nella struttura che ospita i militi della Croce Azzurra per effettuare le somministrazioni. All’apertura del centro vaccinale rivierasco c’erano anche il primo cittadino ed il consigliere regionale della Lega, Marco Marinangeli. “Abbiamo ritenuto opportuno istituire un punto di vaccinazione anche a Porto San Giorgio per andare incontro alla popolazione ed alleggerire il carico del centro vaccinale istituito dall’Asur a Fermo” ha spiegato Nicola Loira ” abbiamo individuato dapprima una serie di siti ma la difficoltà riscontrata dai medici di base era quella dell’organizzazione. Infermieri e personale di segreteria che devono fare assistenza e registrare le persone vaccinate in buona sostanza. Abbiamo allora ottenuto la disponibilità della Croce Azzurra che ha messo a disposizione il suo personale chiedendo di svolgere il servizio nella sede istituzionale per non distrarlo troppo dall’ordinario lavoro”.

Il presidente Gilberto Belleggia

 

Come detto al momento sono otto i medici di base che hanno aderito “ed altri speriamo che arriveranno. Ho sentito alcuni di loro che stanno ancora facendo i domiciliari e superata questa fase potrebbero aggiungersi. La sfida è infatti vaccinare in fretta il maggior numero di persone” ha aggiunto il sindaco. Solo oggi si sono prenotati circa 35 pazienti, ma in prospettiva la struttura, tenendo conto ovviamente della disponibilità di dosi che verrà consegnata, potrà garantire anche 100 somministrazioni al giorno. Loira è intervenuto anche sulla polemica legata alle poche prenotazioni per la fascia  65-69 anni. Dato che colloca la provincia di Fermo all’ultimo posto nelle Marche. “L’unica strada per uscire è vaccinarsi. L’apertura di tanti centri vaccinali serve a questo, dobbiamo recuperare un po’ di tempo perduto”.

Soddisfatto anche il consigliere leghista Marco Marinangeli. “Quello di Porto San Giorgio è un punto doveroso e necessario. Tutto ciò è stato possibile grazie ad un lavoro sinergico tra l’Area vasta 4, l’Amministrazione comunale, la Croce Azzurra, e il sottoscritto. Cominceremo con una quantità minima di vaccini e questo, come altrui punti, sarà fondamentale se, come prevediamo, arriveranno quantitativi rilevanti di dosi”. Da via Costa si accede all’accettazione: da lì i pazienti possono poi raggiungere la sala d’attesa seguendo il corridoio ed, in seguito, una delle tre postazioni per le somministrazioni. Vicino all’uscita, sul lato Pian della Noce c’è la zona d’attesa ed osservazione post vaccino. Due le forniture al momento disponibili: Pfizer e AstraZeneca. I sangiorgesi aventi diritto, secondo il Piano vaccinale nazionale, potranno effettuare le prenotazioni telefonando al numero 0734.1890467 o inviando una mail all’indirizzo: vaccini@azzurraimpresasociale.com. “Non ci sono stati problemi -conferma Gilberto Belleggia dell’Azzurra Servizi-andiamo avanti da programma e ci organizzeremo in funzione delle dosi che arriveranno dall’Asur”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti