facebook twitter rss

Ponte sull’Ete, lavori prorogati. Luciani: “Per migliorare la struttura”

PONTE - Slittano i tempi per la consegna del ponte ciclopedonale sul fiume Ete. La ditta ha ottenuto una proroga di 105 giorni. "Necessaria per zincare gli archi ed avere così una garanzia ventennale dell'infrastruttura" ha detto l'assessore ai lavori pubblici, Ingrid Luciani.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Bisognerà attendere ancora un po’ per vedere issata la tanto attesa campata del ponte ciclopedonale che unirà Fermo a Porto San Giorgio. La ditta ha ottenuto infatti una proroga di 105 giorni per ultimare i lavori e la scadenza è stata fissata a fine agosto. La conferma arriva dall’assessore Ingrid Luciani e lo slittamento dei tempi è stato causato da una variante migliorativa suggerita alle due Amministrazioni comunali. Si tratta nello specifico di una lavorazione che non era stata prevista inizialmente ma che, secondo i tecnici, offrirebbe una garanzia ventennale alla struttura. “Ci è stato suggerito di zincare gli archi prima della verniciatura –chiarisce la Luciani- e grazie a questa operazione il ponte verrebbe protetto meglio da fenomeni di ossidazione causati dal mare”. Si tratta tuttavia di una operazione che gioca forza richiede più tempo “ma formalmente –tiene a precisare l’assessore- non ci sono altri ostacoli”.

La speranza dei due Comuni è quella di poter vedere il ponte completato magari prima che l’estate passi; fruibile anche solo per poche settimana dai ciclisti da i pedoni. La pandemia ci ha messo senz’altro del suo rallentando il cantiere, ora dita incrociate per spingere sull’acceleratore. Ad andare avanti sono le altre opere. Soprattutto la pista ciclabile a sud di Porto San Giorgio. Si stanno montando i cordoli che la delimitano e l’asfaltatura è stata fatta. Mentre nel tratto fermano i lavori sono terminati. Dai microfoni di RF1 ieri sera il sindaco Paolo Calcinaro aveva annunciato di aver ricevuto il documento riguardante la commessa di ferro ed acciaio. Come noto il ponte doveva essere pronto per lo corso autunno. “Sicuramente sarà pronto per il 2021” ha poi aggiunto il primo cittadino fermano senza sbilanciarsi troppo sui tempi di consegna. Il capoluogo di provincia infatti ha la direzione dei lavori per un’opera che ha ottenuto fondi regionali per 933 mila euro a cui si aggiungono i 400 mila euro equamente ripartiti tra i Comuni di Fermo e Porto San Giorgio.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti