facebook twitter rss

LETTERE AL DIRETTORE Il mio grazie al Murri e ai dottori Silvio Guerriero e Samuele De Minicis: un piccolo ospedale che può contare su grandi professionisti

FERMO - Sottolineo l’umiltà, l’umanità e la disponibilità del Dott. Guerriero e del Dott. De Minicis in quanto hanno anche svolto il ruolo di caregiver; con la mia famiglia (come tante altre) abbiamo vissuto l’esperienza di colloquiare con il nostro caro, attraverso un telefono sostando al parcheggio dell’ospedale e i dottori stessi si sono attivati anche nel fare le videochiamate con i loro mezzi personali.
Print Friendly, PDF & Email

Una sala operatoria dell’ospedale Murri

 

Una testimonianza che ho voluto fare, per ringraziare e sostenere, soprattutto in questo periodo, coloro che ogni giorno indossano una divisa e/o un camice e hanno a che fare con la cosa più importante: la vita.

In poche righe è difficile esprimere, il mio e della mia famiglia, più sentito e sincero ringraziamento al Dott. Silvio Guerriero del reparto di chirurgia e al Dott. Samuele De Minicis del reparto di gastroenterologia dell’ospedale Murri di Fermo, compresa la loro fantastica e fondamentale equipe.

Il 16 marzo 2021, quindi in piena pandemia, mio padre è stato sottoposto ad un delicato e urgente intervento chirurgico, a seguito di un esame effettuato in gastroenterologia prima e ad ulteriori e veloci accertamenti generici e necessari poi. Ricordo bene quel giorno. Stavo ascoltando Radio FM1 e il dott. Guerriero citando i pochi ma importanti interventi che venivano comunque portati avanti nonostante l’emergenza, incluse anche quello di mio padre. 

Dopo normali e risolvibili complicanze post operatorie, mio padre ha vinto la prima e fondamentale battaglia e questo grazie all’indiscussa professionalità e abnegazione del Dott. Guerriero e del Dott. De Minicis, i quali ci hanno costantemente aggiornato e informato, con telefonate, messaggi e con foto, sul suo quadro clinico e lo hanno sostenuto psicologicamente.

Sottolineo l’umiltà, l’umanità e la disponibilità del Dott. Guerriero e del Dott. De Minicis in quanto hanno anche svolto il ruolo di caregiver; con la mia famiglia (come tante altre) abbiamo vissuto l’esperienza di colloquiare con il nostro caro, attraverso un telefono sostando al parcheggio dell’ospedale e i dottori stessi si sono attivati anche nel fare le videochiamate con i loro mezzi personali. Sapere che in un “piccolo” ospedale, a volte bersagliato da critiche, possiamo contare su grandi professionisti, deve essere divulgato.
Grazie….per tutto!!!

Roberta Procaccini

 

 

PER INVIARE LE VOSTRE LETTERE FIRMATE: redazione@cronachefermane.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti