facebook twitter rss

Centro vaccini di Petritoli, lo sfogo del sindaco Pezzani: “Abbiamo le potenzialità ma non ci mandano le persone” (VIDEO)

VALDASO - "Il problema sta a monte - spiega Pezzani - quando ci si collega al portale per la prenotazione dei vaccini mi è stato detto da tanti cittadini che la postazione di Petritoli a volte appare e molto spesso no. E così diversi compaesani si sono trovati costretti ad andare ad effettuare il vaccino ad Amandola o a Fermo quando avrebbero potuto avere questo servizio essenziale a pochi passi da casa"
Print Friendly, PDF & Email

di Paolo Paoletti

foto Simone Corazza

“Abbiamo lottato compatti per ottenere il centro vaccinazioni di Petritoli ed oggi che ci sono tutte le potenzialità non ci vengono mandate le persone”. Sono le parole del sindaco di Petritoli Luca Pezzani che, ospite del Confronto di Radio Fermo Uno, chiede un intervento rapido affinchè la popolazione della Valdaso, possa usufruire del centro vaccinazioni a loro più vicino.

“Il problema sta a monte – spiega Pezzani – quando ci si collega al portale per la prenotazione dei vaccini mi è stato detto da tanti cittadini che la postazione di Petritoli a volte appare e molto spesso no. E così diversi compaesani si sono trovati costretti ad andare ad effettuare il vaccino ad Amandola o a Fermo quando avrebbero potuto avere questo servizio essenziale a pochi passi da casa”. Ad appoggiare la presa di posizione dei sindaco Pezzani anche il primo cittadino di Pedaso Vicenzo Berdini. Non potersi registrare al centro di Petritoli, significa per tutti i residenti di una delle vallate più belle delle Marche essere costretti a spostarsi. Un disagio per tutti, partendo dai più anziani. 

“Non conosco i motivi per cui si è venuto a creare questo disservizio – aggiunge Pezzani – vogliamo sapere con chi parlare per risolvere questo problema. Dopo le dimissioni del direttore Livini non abbiamo più un referente a cui sottoporre il problema. La dottoressa Storti, che in questo momento sta svolgendo le funzioni di Livini pro tempore, è un dirigente egregio, ma deve gestire tutta la sanità marchigiana in un periodo storico quanto mai impegnativo”.

Sindaco Pezzani che spiega come il distretto sanitario di Petritoli debba tornare ad essere il presidio sanitario di riferimento per la Valdaso e non solo: “Negli anni Ottanta c’era l’ospedale, successivamente fummo tra le primissime realtà a subire la riconversione ed oggi abbiamo una Rsa e una serie di servizi ambulatoriali. La lotta che in questi anni ho voluto portare avanti è per far riconoscere sempre più il distretto di Petritoli come il presidio sanitario sul territorio. Siamo a cavallo tra due province e la distanza con Fermo si fa sentire. Anche sul centro vaccinazioni ci siamo mossi tutti insieme, sindaci della Valdaso e della Valdete. Lo abbiamo fatto in primis per le persone più anziane, agevolando gli spostamenti e dunque aumentando il numero delle persone che si vanno a vaccinare. Un risultato arrivato grazie all’azione unitaria di tutti i Comuni. Oggi è un peccato non poterlo usare a pieno”

Un mancato utilizzo di tutte le potenzialità del centro vaccinazioni di Petritoli che comporta, come conseguenza, una maggiore concentrazione di prenotazioni su Fermo, dove dunque i tempi di attesa si allungano.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti