facebook twitter rss

Cobà di rimonta, superato il Gubbio: nel mirino c’è il Cus Molise

SERIE A2 - Primo turno playoff da cardiopalmo per i sangiorgesi, per un match iniziato nel segno degli umbri e ribaltato in corso d'opera dai padroni di casa. Le triplette di Borsato e Guga, e la doppietta di Persec, valgono il pirotecnico passaggio del turno con il definitivo 8-5
Print Friendly, PDF & Email

 

Foto set dal match vinto con brivido, al PalaSavelli, dal Futsal Cobà ai danni della Vis Gubbio

PORTO SAN GIORGIO – Vittoria pirotecnica in rimonta del Futsal Cobà e passaggio al turno successivo dei playoffs del campionato di serie A2 girone C, al termine di una gara sconsigliata ai sofferenti di cuore.

Dopo pochi minuti del secondo tempo, infatti, gli eugubini erano avanti per 2 a 5 e gli Sharks in quel frangente apparivano demoralizzati. Ma è bastato un caparbio gol di Persec per risvegliare quel carattere che non poteva restare nascosto e rassegnato ad un epilogo ineluttabile. Tutti hanno giocato alla grande, ma Borsato, Guga e Persec sono state le colonne portanti e meritano una citazione di merito. La squadra ospite ha dimostrato per tutto l’arco della gara una sicura propensione al gioco ben organizzato, spumeggiante e propositivo, ma quanto a conservare il vantaggio ha ricalcato i limiti visti nella stagione regolare. Insomma, nulla di nuovo sotto il sole: tanti pregi e pochi difetti per gli umbri e non sempre è facile distinguere meriti da demeriti. Di certo c’è che gli Sharks hanno trovato uno spiraglio aperto e vi si sono buttati con classe e determinazione.

Entrando in cronaca diretta, il primo tempo vedeva il Cobà aggredire la Vis Gubbio, ma quest’ultima faceva centro al primo contropiede con Wagner Leite. Guga siglava il pari. Poi l’1-2 con Biondi a realizzare un gol sin troppo facile. La gara non cambiava registro, con tante occasioni gettate alle ortiche da parte dei padroni di casa, ed un estremo ospite Tomassini a miracoleggiare, bel coadiuvato da Bicaj che gli si sostituisce due volte. Guga suggellava il pari e il primo tempo finiva quindi 2-2.

Nella ripresa, per quanto visto, ci si aspettava un Cobà salire in cattedra e invece Martella e Wagner Leite portavano gli umbri sul 2-4. Quando un maldestro retropassaggio lasciava ancora a Martella il gol del 2-5: chi pensava alla rimonta è uomo bennato e ricco di fede. Ecco il quinto di movimento e due minuti dopo Persec segnava un gol di prepotenza, da vero bomber. L’esultanza pareva flebile anche se mancava metà del tempo alla definitiva resa dei conti, ma il “Martin Pescatore” pesca subito un altro gol dal suo grande repertorio e la partita è riaperta. Non solo. Borsato saliva sul leggìo e declama il “Vangelo della sua classe”, realizzando una tripletta da sogno che portava gli Sharks su un incredibile 7-5. Gli ospiti cercavano quindi di correre ai ripari con il portiere di movimento, ma venivano respinti con furore misto ad organizzazione per subire gol dal fantastico Guga. L’8-5 poneva fine a una gara memorabile per gli uomini di Campifioriti.

Le triplette di Borsato e Guga e la doppietta di Persec valgono il passaggio del turno mentre le doppiette di Wagner Leite e Martella e l’acuto di Biondi sono valse alla Vis Gubbio solo un’illusione. “Partita incredibile – il commento a fine gara di mister Campifioriti -. L’abbiamo approcciata bene, ma abbiamo peccato di lucidità difendendo e di imprecisione davanti. Nel primo tempo abbiamo creato una miriade di occasioni ed è stato un peccato chiuderlo in parità. A momenti ci sarebbe costato caro. Il nostro portiere di movimento sullo svantaggio e il contrasto ben riuscito al loro sul nostro vantaggio successivo hanno fatto la differenza, oltre alla classe e al cuore dei miei giocatori. Ora testa al Cus Molise”.

 

Fotogallery


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti