facebook twitter rss

Bandiera blu per Altidona e Pedaso, intanto il porto turistico “brinda” al 35° vessillo

TURISMO - La Bandiera blu sventola anche su Altidona. A darne notizia oggi la Fee. E' la sorpresa di questa edizione che porta le Marche al quarto posto in Italia. Anche il porto turistico ottiene per la 35° volta il vessillo. Grandi escluse Porto San Giorgio e Porto Sant'Elpidio che dovranno attendere ancora un anno.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

La conferma che tutti attendevano è arrivata questa mattina. Sono notizie ottime per il turismo balneare. I Comuni di Fermo e Pedaso hanno infatti riottenuto la Bandiera Blu e, al loro fianco, ecco apparire a sorpresa pure Altidona. E’ la new entry delle Marche che porta la nostra Regione a scalare la classifica posizionandosi al quarto posto con un totale di 16 vessilli che potranno sventolare da nord a sud. Vengono così premiati gli sforzi di tanti amministratori sul fronte della tutela ambientale. Ma anche della qualità dei servizi, dell’acqua, della gestione dei rifiuti e perché no, anche sul piano della sicurezza. Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio dovranno attendere ancora un anno prima di potersi nuovamente fregiare del vessillo. Soddisfatti, manco a dirlo, i sindaci di Altidona e Pedaso, Giuliana Porrà e Vincenzo Monaldi. La Bandiera blu sventolerà rispettivamente sul lungomare Borsellino  e su quello intitolato ai Cantautori. E poi lungo tutta la costa del capoluogo, da Lido-Casabianca a Marina Palmense.

Chi festeggia è anche il porto turistico di Porto San Giorgio. Raggiunge quota 35. Da quando la Fee ha istituito questo prestigioso riconoscimento nel 1987, l’approdo sangiorgese non ha perso mai la bandiera. La società che ha in concessione il porto, composta dal gruppo Renzi, dal gruppo Marinedi e da Sarnari, sta investendo risorse nella struttura e nella promozione dello scalo rivierasco. E i risultati cominciano a farsi vedere.

Fermo è Bandiera Blu 2021, cerimonia online, Calcinaro e Ciarrocchi: “Risultato di un lavoro sinergico”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti