facebook twitter rss

Angela Nanetti e Maurizio De Giovanni a ”Il Porto degli Autori”

PORTO SAN GIORGIO - Nuovi appuntamenti con la rassegna fruibile presso i canali Facebook istituzionali. Si parte quest'oggi, mercoledì 12 maggio e si prosegue sabato 15 con i due scrittori ospiti on line del direttore artistico Francesco Rapaccioni
Print Friendly, PDF & Email

Elisabetta Baldassarri, assessore alla cultura del Comune di Porto San Giorgio

Nuovi appuntamenti con la rassegna culturale fruibile presso i canali Facebook istituzionali.

Mercoledì 12 maggio sarà online, sulle pagine Facebook del Comune (istituzionale e San Giorgio Turismo) l’incontro del direttore artistico della rassegna comunale, “Il Porto degli autori”, Francesco Rapaccioni con Angela Nanetti per la presentazione del suo ultimo romanzo “Neve d’ottobre”, edito da Neri Pozza.

E’ un’intensa storia familiare che si intreccia con una pagina dolorosa di storia nazionale, gli anni dal Fascismo al secondo dopo guerra vissuti in Alto Adige, a testimoniare il peso del destino e il valore del riscatto.

Da sabato 15 maggio sarà visibile il confronto con Maurizio De Giovanni, presenza costante e amichevole nelle nostre rassegne, per la presentazione del suo nuovo romanzo “Gli occhi di Sara”, edito da Rizzoli ed ennesimo capitolo della “saga” di Sara Moroni.

In questo caso la storia personale della protagonista si intreccia con la storia italiana ed europea recente: il crollo del Muro di Berlino e la “pantera” universitaria fanno da sfondo a una parte del romanzo, quella ambientata nel passato recente, che spiega e motiva le vicissitudini attuali di Sara e dei suoi familiari e amici: per la prima volta la vicenda non è strettamente poliziesca quanto piuttosto umana e civile per un racconto che inchioda lo spettatore dalla prima all’ultima pagina con un perfetto meccanismo a orologeria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti