facebook twitter rss

“Il Porto degli Autori” prosegue con Giulia Bignami e Gianni Bugno

PORTO SAN GIORGIO - Nuovi appuntamenti sulla pagine Facebook del Comune e San Giorgio Turismo con la rassegna a portare virtualmente in riva all'Adriatico sangiorgese rispettivamente, da oggi, la nota scrittrice e, sabato 22, l'ex ciclista pronto a raccontarsi nella sua autobiografia
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore alla cultura, Elisabetta Baldassarri

Da oggi è visibile on line sulle pagine Facebook del Comune (istituzionale e San Giorgio Turismo) l’incontro del direttore artistico de “Il Porto degli autori”, Francesco Rapaccioni, con Giulia Bignami che presenta il suo ironico e divertente libro “La zattera astronomica – Come sopravvivere a un papà scienziato” edito da Baldini+Castoldi.

Bignami, figlia dell’astrofisico Nanni Bignami (già presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana e consulente di vari Primi Ministri) e lei stessa scienziata, in collegamento da Edimburgo, ci racconta il lockdown in Scozia e soprattutto la sua infanzia incredibile, a volte traumatica e spesso fantastica, in un racconto esilarante e commovente: tra romanzo di formazione, saggio pop e irriverente racconto di vita, questo libro è un atto d’amore che offre spunti e ci porta a spasso in un “Paese delle Meraviglie” ai confini dell’universo.

Da sabato 22 maggio sarà online l’incontro con Gianni Bugno, ciclista leggendario, che si racconta nell’autobiografia “Per non cadere – La mia vita in equilibrio” edita da Baldini+Castoldi. Collegato con il direttore artistico Francesco Rapaccioni, Bugno si presenta con naturalezza e umanità, non esita a confessare incidenti, delusioni, momenti di crisi, come anche a ripercorrere senza nostalgia le tante vittorie e i successi di una carriera irripetibile: “Non ero forte in salita, non ero forte in volata, non ero forte neppure a cronometro. Mi arrangiavo un po’ dappertutto. Di certo non ero capace di andare in bici. Cercavo solo di fare quello che sanno fare tutti: restare il più possibile in equilibrio per non cadere”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti