facebook twitter rss

Marchetti (Lega): ”Migranti, nelle Marche i sindaci leghisti non li prenderanno”

REGIONE - "Abbiamo tante famiglie in difficoltà, rimaste senza lavoro e senza reddito: ogni euro disponibile serve per aiutare la nostra gente. Su questo non si discute: prima gli italiani, prima le nostre famiglie" il commento del responsabile marchigiano del Carroccio
Print Friendly, PDF & Email

 

“I sindaci marchigiani della Lega non prenderanno nessuno degli immigrati, sbarcati in questi ultimi giorni in Sicilia, che il ministero dell’Interno vorrebbe smistare tra le regioni italiane”.

Lo dichiara il deputato Riccardo Augusto Marchetti (foto), coordinatore della Lega Marche, regione che secondo gli esponenti del Carroccio sta pagando un prezzo molto alto ad una crisi economica pesantemente aggravata dal Covid.

“Sul territorio abbiamo tante famiglie in difficoltà e tante rimaste senza lavoro e senza reddito: ogni euro disponibile serve per aiutare la nostra gente – aggiunge Marchetti -. Su questo non si discute: prima gli italiani, prima le nostre famiglie. Ci pensino i sindaci del Pd a prendersi questi immigrati che, per inciso, non hanno il minimo requisito per essere considerati profughi, trattandosi di migranti economici le cui domande di asilo al 90% sono respinte dalle varie commissioni. Nessuna giunta leghista marchigiana li prenderà in carico”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti