facebook twitter rss

Può lasciare i domiciliari solo il lunedì ma domenica non è in casa: denunciato

ARMA - Nei due giorni di controlli gli uomini dell'Arma hanno controllato, complessivamente, 493 persone e 128 esercizi pubblici
Print Friendly, PDF & Email

Non si fermano i controlli dei carabinieri nella provincia di Fermo guidati dal colonnello Antonio Marinucci: sia per il rispetto dei provvedimenti dell’autorità giudiziaria, sia per l’osservanza della normativa anti-covid. E così una persona è stata denunciata e tre contravvenzionate.

Prosegue, dunque, inarrestabile, l’azione di controllo sul territorio dei militari del comando provinciale carabinieri di Fermo, che negli ultimi due giorni hanno dato un ulteriore giro di vite alla serie di controlli predisposti sul territorio per verificare l’osservanza sia dei provvedimenti emessi dall’autorità giudiziaria, sia della normativa nazionale per il contenimento del contagio da covid-19. A Fermo, infatti, gli uomini della sezione Radiomobile, coordinati dal maresciallo maggiore Paolo De Angelis, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Fermo, un uomo di circa 50 anni residente a Porto Sant’Elpidio, per il reato di evasione.
L’uomo già sottoposto ad un provvedimento di detenzione domiciliare con il permesso di uscire di casa soltanto nella mattinata del lunedì, si è reso irreperibile ad un controllo degli uomini sulla “gazzella”, domenica pomeriggio, allontanandosi dalla propria abitazione senza alcuna valida giustificazione o autorizzazione della competente autorità giudiziaria.
Anche in tema di controlli anti-covid non sono mancate le contestazioni. I carabinieri della stazione di Sant’Elpidio a Mare infatti, coordinati dal luogotenente Massimiliano Carrino, hanno sanzionato un cittadino poiché non faceva uso della mascherina in una circostanza in cui ne era previsto l’obbligo.
A Falerone, poi, i militari della stazione carabinieri, coordinati dal luogotenente Simone De Santis, hanno contravvenzionato due automobilisti poiché circolavano oltre l’orario consentito, senza una valida motivazione. Nei due giorni di controlli gli uomini dell’Arma hanno controllato, complessivamente, 493 persone e 128 esercizi pubblici. I controlli dei carabinieri per il contrasto alla pandemia in atto, neanche a dirlo, proseguiranno inesorabili anche nei prossimi giorni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti