facebook twitter rss

Agostini e Vitturini interrogano il sindaco Loira: ”La ciclabile del lungomare è sicura?”

PORTO SAN GIORGIO - Quesiti istituzionali mossi al primo cittadino, con corredata richiesta di accesso agli atti nel merito, proposta dai membri dell'opposizione riconducibile a Fratelli d'Italia, che concludono: "Quali i progetti e quali i tempi di realizzazione di una ciclabile, pista e corsia, sul residuo lungomare sangiorgese?"
Print Friendly, PDF & Email

Il gruppo consiliare riconducibile a Fratelli d’Italia, guidato da Andrea Agostini e supportato da Maria Lina Vitturini (nella foto), nella giornata odierna ha presentato un’interrogazione, con richiesta di accesso agli atti, nel merito della pista ciclabile sita sul lungomare cittadino.

“Premesso che il lungomare, già frammentato e diverso in più parti, si caratterizza oggi di un ulteriore distinguo, con l’estremità sud che sta prendendo la forma di una striscia azzurra ciclabile, un po’ pista, un po’ corsia – l’inizio della missiva diretta al sindaco Nicola Loira ed al segretario generale, Dino Vesprini -. A prescindere da questioni estetiche e di perdita di posti auto e di spazi pedonali, interessa agli scriventi il tema sicurezza. Non dubitiamo che abbiate verificato in astratto tutto sia a norma, ma in concreto?”, gli interrogativi di Agostini e Vitturini, che precisano.

“Venendo da sud lungo il porto turistico vi sono dei restringimenti finché allo stabilimento balneare Da Duilio si svolta a destra a salire sul marciapiede e poi diritti fino allo stabilimento balneare Lo Storione con svolta a sinistra e discesa su strada carrabile. I restringimenti e la svolta a salire con doppio senso di marcia della pista ciclabile riteniamo siano criticità che, se dovessero portare a caduta, vedrebbero il ciclista rovinare contro i cordoli o peggio contro le auto che scorrono a ridosso. Ancora maggiori le criticità sulla corsia ciclabile che corre avanti tanti stabilimenti balneari, tutti interessati in più tratti dall’attraversamento degli utenti e dal carico / scarico che è fatto non solo dai mezzi di trasporto merci, ma anche dai bus delle colonie estive dei bambini”.

“Un nodo tutto particolare è dato poi dall’ingresso alla corsia ciclabile per chi viene da nord: questi dovranno forse invadere la carrabile contromano per accedervi nei pressi de Lo Storione? La corsia ciclabile è normativamente prevista dal luglio 2020, e la città l’attendeva per l’intero lungomare, quindi una striscia azzurra a sud che muore all’improvviso sul nero dell’asfalto rappresenta un’incompiuta – incalzano i due membri di opposizione -. La città merita di conoscere il progetto di corsia ciclabile che l’amministrazione ha progettato di realizzare e in quali tempi. Tutto ciò premesso, chiediamo al sindaco Loira, la pista e la corsia ciclabile realizzate sul lungomare sud sono sicure? Quali i progetti e quali i tempi di realizzazione di una ciclabile, pista e corsia, sul residuo lungomare sangiorgese?”, il congedo di Agostini e Vitturini.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti