facebook twitter rss

Per la Fermana U17 lo spumeggiante successo nel derby sulla Samb

CALCIO - Una doppietta di Cognigni messa nel sacco nel primo scampolo del secondo tempo regala la vittoria ai canarini, in trionfo dunque sui pari età della Riviera in casa, sul sintetico di Capodarco
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – L’Under 17 di mister Federini fa suo con pieno merito il derby con la Sambenedettese sul sintetico di Capodarco e conferma di attraversare un buon momento di forma.

Prestazione e risultato praticamente mai in discussione con la Fermana ha creato moltissime occasioni e soprattutto tante volte ha sfiorato il gol del vantaggio nella prima frazione. Ed è questa la cosa che la squadra deve sicuramente migliorare: serve maggiore concretezza e incisività sotto porta per una formazione che sviluppa un ottimo gioco ma spesso realizza solo una percentuale relativa di occasioni da rete.

IL TABELLINO

FERMANA 1: Tantalocchi, Iulitti, Pistolesi (29’ st Tavoni), Toro (29’ st Agnesi), Rabini, Goxhaj (29’ st Giammanco), Tamburrini (40’ st Giuggiolini), Ciucani (29’ st Pesaresi), Grassi (40’ st Lattanzi), Pavone, Cognigni (46’ st Smerilli). A disp. Manardi, De Angelis. All. Federini

SAMBENEDETTESE 0: Amato, Crementi (De Baptisis), Toscanella, Fiscaletti, Pagliuso (Toska), Del Moro L. (Marcozzi), Ouali, Cardoni (Del Gobbo), Iommi (Bartiromo), Pacchioli (De Margellis), Del Moro (Sfasciabasti) A. A disp. Tozzi,Cacciola. All. Morelli

ARBITRO: Mancini di Macerata

RETI: 13’ st e 18’ st Cognigni

NOTE: Ammoniti Pistolesi, Giammanco, Cagliuso, Cardoni. Angoli 2-1. Recupero 2 + 4

LA CRONACA

Primo tempo nel quale la squadra ha creato tantissime occasioni e che si è chiuso a reti involate, con il risultato a sbloccarsi nella seconda parte di gara grazie alla doppietta, nel giro di pochi minuti, di Cognigni. Fermana che ha controllato bene fino alla fine senza correre rischi per confermarsi nelle zone importanti della classifica. Nelle prossime tre giornate la compagine gialloblù si giocherà altrettanti scontri diretti con l’obiettivo di conquistare quella prima posizione che varrebbe la qualificazione ai quarti di finale nazionale.

Sarebbe un traguardo straordinario e capace di dare prestigio e rilevanza a questo gruppo che per raggiungere tale traguardo deve continuare su questa linea di gioco, soprattutto alimentare quella “cattiveria” e quella incisività che permetta di essere concreti soprattutto sotto porta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti