facebook twitter rss

Scuola e mondo del lavoro: successo al Carlo Urbani per il progetto di educazione finanziaria

PORTO SANT'ELPIDIO - Il corso , realizzato nell’ambito delle attività di PCTO , ha visto gli studenti dell’ ITE impegnati in cinque lezioni di due ore ciascuna volte a sviluppare attraverso un approccio concreto tematiche inerenti il percorso di studio come il mondo del lavoro e dell’impresa, i redditi, il risparmio, gli investimenti, i finanziamenti , la sostenibilità e l'economia civile
Print Friendly, PDF & Email

Proseguono con successo le iniziative promosse dall IISS “ Carlo Urbani” in collaborazione con enti esterni ai fini di favorire il legame tra scuola e mondo del lavoro. Nell’anno scolastico 2020-2021 ,infatti, gli studenti del triennio dell’Istituto Tecnico Economico delle sedi di Porto Sant’Elpidio e di Montegiorgio hanno svolto a distanza un corso di Educazione finanziaria promosso da Banca Macerata S. p. A.

Il corso , realizzato nell’ambito delle attività di PCTO , ha visto gli studenti dell’ ITE impegnati in cinque lezioni di due ore ciascuna volte a sviluppare attraverso un approccio concreto tematiche inerenti il percorso di studio come il mondo del lavoro e dell’impresa, i redditi, il risparmio, gli investimenti, i finanziamenti , la sostenibilità e l’economia civile. La fase conclusiva del progetto si è svolta con un incontro in presenza presso le due sedi dell’Istituto durante il quale il consulente finanziario , dott. Nicola Longo , e il vice direttore generale di Banca Macerata S.p. A , dott. Rodolfo Cesare Zucchini, hanno consegnato personalmente gli attestati di partecipazione a tutti gli studenti e i premi a coloro che si sono distinti per merito nel test finale.

I due rappresentanti di Banca Macerata hanno colto l’occasione per complimentarsi con i ragazzi per l’interesse dimostrato durante le lezioni e per ringraziare i docenti tutor che hanno contribuito alla realizzazione del progetto auspicando che tali iniziative possano ripetersi anche nel prossimo anno scolastico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti