facebook twitter rss

Trofeo ”Scarfiotti”, gli umori dei protagonisti in sede di bilanci

AUTOMOBILISMO - La salita Sarnano-Sassotetto ha aperto il Campionato Italiano Velocità Montagna con una grande partecipazione di piloti. Positive le impressioni delle autorità locali sull’evento, avvenuto in un periodo di ripresa. Tutto ben dettagliato nelle parole del sindaco Piergentili e del presidente dell’Automobile Club Macerata, Ruffini. Con loro gli umori del vincitore, il pilota Faggioli
Print Friendly, PDF & Email

 

Luca Piergentili, sindaco di Sarnano

SARNANO (MC) – Il Campionato Italiano Velocità Montagna di automobilismo ha preso il via in un weekend sportivo di grande spessore, con l’accoppiata classica dell’italiano auto storiche. 212 piloti, una gara splendida con un meteo ideale, e le dirette tv che hanno reso fruibile agli appassionati una gara purtroppo ancora a porte chiuse.

Il primo cittadino di Sarnano, Luca Piergentili, ha così analizzato la scommessa vinta del Trofeo Scarfiotti: “La cronoscalata ha segnato la rinascita della nostra cittadina e l’inizio ufficiale della stagione estiva, rappresentando in pieno la nostra volontà di essere protagonisti dei mesi che verranno, per accoglienza e ricettività. Sarnano ha superato questa prova, ospitando i circa 700 ospiti dell’evento ed ha pesato dover rinunciare a numeri superiori per la chiusura al pubblico, ma le dirette televisive hanno compensato facendoci conoscere come realtà storico-turistica. Ringrazio per il supporto la Regione Marche, presente all’evento con il governatore Acquaroli, che ha creduto in questo progetto, la Provincia di Macerata per gli interventi e la disponibilità per l’allungamento del percorso, l’Automobile Club Macerata ed il braccio operativo Asd per l’ottima organizzazione e l’adattamento ad una situazione non semplice. Ringrazio anche Sarnano In Pista per l’allestimento della gara, la Stazione dei Carabinieri e la Polizia Locale, per il grande lavoro che hanno dovuto compiere. Rivedere Sarnano affollata ci apre il cuore e ci fa piacere che sia stato possibile grazie a questo evento che ha una lunga storia dagli anni ’60. L’interesse dei giovani, la speranza di avere pubblico in futuro, l’ospitalità della cittadina con i suoi operatori economici, apprezzata da molti, ci fanno ben sperare per raggiungere nuovi traguardi”.

Queste le riflessioni del presidente dell’Automobile Club Macerata, Enrico Ruffini: “Quello del Trofeo Scarfiotti 2021 è stato un fine settimana da incorniciare e da mettere in evidenza nel nostro albo d’oro. E’ stato un evento difficile da allestire e ringrazio pertanto tutti gli attori protagonisti dell’evento, dai numerosi piloti, all’amministrazione di Sarnano, la Regione Marche per il patrocinio, l’amministrazione provinciale che ha curato l’allungamento del percorso e a tutto lo staff che si è prodigato con grande passione sportiva, avendo costruito l’evento prima per il 2 maggio, poi per la data definitiva. Tutto è andato bene, ci sono state come prima gara alcune difficoltà ad esempio per i piloti Racing Start con le nuove gomme, come Federazione dovremmo probabilmente riflettere per semplificare le verifiche, ma nella complessità tutto si è svolto nella maniera migliore. Di nuovo un grazie a tutti.”

Lo spettacolo dell’evento è stato godibile, l’impresa sportiva del campione toscano Simone Faggioli gli permette di ripetersi anche sul nuovo percorso, questo il suo commento: “Sarnano è una gara lunga, di quelle impegnative dell’Appennino, una gara all’antica. Le gomme Pirelli hanno svolto un eccellente lavoro e sono felice per il tutto il team di aver centrato il successo”.

 

Articolo correlato: 

Al ”Trofeo Scarfiotti” la quinta vittoria di Simone Faggioli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti