facebook twitter rss

Sutor a strappi, gara uno in terra veneta va alla Vega

SERIE B - Inizio amaro della serie playout per i gialloblù di Marco Ciarpella, costretti a preparare la sfida in pochi giorni dopo il lungo periodo di stop a causa delle tante positività al Covid in seno alla squadra. Partita ad offrire spunti di riflessione, con aspetti positivi ed ambiti da migliorare in vista della replica, con relativa palla a due fissata per venerdì, ancora sul parquet di Mestre
Print Friendly, PDF & Email

Marco Ciarpella nel dopo gara di Mestre

MESTRE – Sconfitta per la Sutor Montegranaro in gara 1 del playout, la formazione di Marco Ciarpella è stata battuta in volata dalla Vega per 67-58.

Nonostante l’assenza di Cipriani (infortunio al polpaccio), la squadra gialloblù ha retto bene il confronto con gli avversar, tanto da vantare un 52-52 a 3’ dal termine.

La differenza in questo tipo di partite la fanno i dettagli, le 18 palle perse dai calzaturieri e la scarsa vena in lunetta hanno fatto tutta la differenza del mondo in una sfida a basso punteggio che i ragazzi veregrensi hanno giocato a strappi. Peccato, perché il colpo in terra veneta si poteva anche fare, però a questa squadra, con solo tre allenamenti effettuati causa Covid 19, non si può imputare nulla.

IL TABELLINO

VEGA MESTRE 67: Dal Pos 15, Volpato ne, Spatti 10, Maran, Lazzaro 2, Pinton 5, Rinaldi 6, Kitsing 5, Rinaldi 6, Salvato, Spizzichini 16, Fazioli 5. All. Coen

SUTOR MONTEGRANARO 58: Aguzzoli, Edraui ne, Riva 3, Angellotti, Marini 5, Francesco Ciarpella 7, Gallizzi 10, Tibs 11, Romanò 7, Bonfiglio 15. All. Marco Ciarpella

ARBITRI: Bonetti di Ferrara e Schena di Bari

PARZIALI: 12-7, 26-20, 44-37

NOTE: Tl: Vega 12/14, Sutor 6/15. Tiri da 3 punti: Vega 11/28, Sutor 6/19. Rimbalzi: Vega 34, Sutor 32

LA CRONACA

Inizio equilibrato di contesa, 6-5 per Mestre che poi grazie a Spatti si portava avanti sul 12-5. Un canestro di Ciarpella fissava il punteggio dopo 10’ sul 12-7. Nel secondo quarto, con un parziale di 0-6 chiuso da un canestro di Tibs la Sutor metteva la testa avanti sul 12-13 dopo 12’30”. La Vega però non ci stava e grazie ad un ispirato Spizzichini si portava al massimo vantaggio, 26-16 al 18’. Il quarto si chiudeva sul 26-20.

Al ritorno in campo la Sutor tornava sul meno due con quattro punti consecutivi di Gallizzi, 26-24 poi subiva ancora le azioni dei veneti che al 30’ erano avanti 44-37. Nell’ultimo quarto Spatti con una tripla portava avanti Mestre sul 52-42, la Sutor mai doma con un contro parziale di 0-10 impattava sul 52-52 al 37’. Nel finale le triple dei padroni di casa scavano il solco e Mestre vinceva per 67-58. Gara due dei playout si giocherà venerdì alle ore 19.30 a Mestre con la speranza di vedere in campo Cipriani.

LE DICHIARAZIONI

La squadra ha dimostrato un grande carattere. Siamo stati sempre sotto nel punteggio ad eccezione di una volta nel secondo periodo. Quando Mestre provava a scappare con carattere ed orgoglio riuscivamo a tornare nella partita. Può sembrare strano recriminare da un punto di vista difensivo, quando concedi 67 punti agli avversari però, quando in lunetta chiudi il 40%, confezioni 18 palle perse e concedi canestri facili in area agli avversari, l’ago della bilancia si sposta. Siamo stati poco lucidi in attacco nei primi 20’ facendo fatica ad eseguire i nostri propositi, sicuramente per merito di Mestre, ma anche per demerito nostro e scarsa lucidità. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto, ci sta che le mani dopo un mese siano un po’ arrugginite pero, dobbiamo creare meglio i nostri attacchi. Nel secondo tempo ci siamo riusciti, ci manca ancora lucidità”.

Sono queste le parole utilizzate da coach Marco Ciarpella nel dopo gara di Mestre, un analisi al match che lancia però nel mentre anche la rincorsa all’imminente gara due. “Innanzi tutto per la replica della sfida dobbiamo recupere lo sforzo fatto a livello fisico. Cercheremo di concentrarci su quello che non ha funzionato in gara 1 e credo che quella tra Mestre e Sutor sarà una serie molto importante anche a livello tattico. Mi aspetto una partita completamente diversa da gara 1, Mestre nella prima sfida ci ha messo in difficoltà con i cambi sistematici. Noi dovremo attaccare meglio l’area pitturata, nella prima partita non ho visto la difesa a zona degli avversari che ci aveva messo in difficoltà nella gara della stagione regolare. Dovremo farci trovare pronti a livello mentale e giocare una gara diversa rispetto a quella di mercoledì”.

“Nella prima partita, abbiamo fatto delle scelte tattiche che ci hanno permesso di limitare il tandem formato da Fazioli e Pinton a soli 10 punti complessivi. La squadra ha svolto un buon lavoro però, non dimentichiamoci che Mestre ha qualità importanti e può optare su più rotazioni. Credo che questa sarà una serie che avrà protagonisti diversi in ogni partita e dobbiamo tornare in campo con grande energia”, ha concluso il tecnico.

Notiziario – La squadra si sta allenando al PalaVega con tutti gli effettivi a propria disposizione. Assente il solo Leonardo Cipriani alle prese con un problema al polpaccio che viene costantemente monitorato dallo staff sanitario. Il giocatore al momento si sta curando con sedute di fisioterapia.

Arbitri – Questa la coppia designata per la seconda sfida playout con Mestre: Denny Lillo di Brindisi e Andrea Cassinadri di Bibbiano (Reggio Emilia).

Il programma – Gara 3 si giocherà a Montegranaro domenica 6 giugno alle ore 18.30, l’eventuale gara 4 si disputerà sempre alla Bombonera, martedì 8 giugno alle ore 19.30. La bella, se ci sarà, è in programma a Mestre giovedì 10 giugno alle ore 19.00.

Radiocronaca – I tifosi della Sutor potranno seguire la radiocronaca di gara 2 in programma mercoledì 2 giugno a partire dalle ore 19.25 su Sutor TV al seguente link: http://www.sutortv.com/ oppure sulla pagina Facebook della Sutor Basket Montegranaro.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti