facebook twitter rss

“Epidemia? E che cos’è?”: tre ragazzi sanzionati dalla Polizia

CONTROLLI - La risposta di tre giovani di origini cinesi fermati alle 2.25 di questa notte dagli operatori della Volante che avevano proceduto al controllo di una vettura in transito a Fermo
Print Friendly, PDF & Email

Oltre ai servizi straordinari effettuati nella giornata di ieri con la collaborazione del Reparto Prevenzione Crimine e l’unità cinofila della Guardia di Finanza, nel corso delle ordinarie e costanti attività di controllo del territorio svolte dagli equipaggi della Polizia di Stato sono state identificate quasi 200 persone e sottoposti a verifica 132 veicoli, nei confronti dei conducenti dei quali sono state elevate 10 sanzioni per violazioni al Codice della strada.

Controlli che sono proseguiti anche nella notte appena trascorsa con la massima attenzione sempre al rispetto delle disposizioni che ormai hanno assunto il nome di “coprifuoco” l’orario del quale si sta sempre più restringendo grazie all’impegno di tutti i cittadini, e della conseguente diminuzione della diffusione dell’epidemia, e della vigilanza di tutte le forze di polizia.

E proprio sotto questo aspetto la risposta di tre giovani cinesi fermati alle 2.25 di questa notte dagli operatori della Volante che avevano proceduto al controllo di una vettura in transito a Fermo ha fatto “sbalordire” i poliziotti.

Infatti, alla richiesta del motivo per il quale erano fuori dalla propria abitazione, i ragazzi hanno risposto di non sapere cosa gli operatori intendessero per epidemia e che non erano a conoscenza delle disposizioni relative al divieto di spostamento in ore notturne senza i giustificati motivi di salute, lavoro e stato di necessità.

Non è dato sapere se la loro stupita risposta sia stata profferita come una battuta di spirito o perché ancora allegri dopo una festa con amici alla quale avevano partecipato fino a poco prima, ma di certo è che i tre goliardici sono stati sanzionati per la violazione del divieto di spostamento notturno senza giustificato motivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti