facebook twitter rss

Furto dal fioraio, ricettazione, guida senza patente e auto spostata senza autorizzazione: denunciati

FERMANO - Nelle operazioni dei carabinieri coinvolte le stazioni di Monte Urano e Montegranaro, oltre al Radiomobile della compagnia di Fermo. Quattro sanzioni per violazione delle norme anti-Covid
Print Friendly, PDF & Email

Ancora controlli serrati a Monte Urano da parte dei carabinieri: “Denunciato un pregiudicato per furto in un esercizio commerciale e ricettazione di un’auto rubata. Denunciati anche altri due soggetti: il primo, benché recidivo, ha continuato a guidare senza patente di guida. L’altro, nominato custode giudiziario della propria auto in sequestro amministrativo, l’ha spostata arbitrariamente in un altro luogo, senza preventiva autorizzazione. E sanzionati in via amministrativa quattro soggetti per violazione normativa anticovid”.

“A seguito degli ultimi fatti delittuosi, proseguono serrati i controlli a Monte Urano. I carabinieri della locale stazione, coordinati dal luogotenente Antonio Caragiuli – spiegano i carabinieri della compagnia di Fermo, guidata dal tenente colonnello Nicola Gismondi – a conclusione di una specifica attività investigativa condotta con l’ausilio di sistemi di videosorveglianza pubblici e privati ed analisi di tabulati telefonici, hanno deferito alla Procura della repubblica un uomo di circa 50 anni fermano, già conosciuto alle cronache giudiziarie, ritenuto responsabile del reato di furto aggravato e ricettazione di auto rubata.
Il soggetto, all’esito delle attività investigative, è stato riconosciuto come l’autore del furto commesso nella serata dello scorso 18 maggio a danno di un negozio di fiori: occasione in cui l’uomo, dopo aver forzato una porta collocata sul retro dell’attività, è penetrato nell’esercizio, ha asportato il registratore di cassa contenente la somma di circa 100 euro.
Dalle indagini è emerso che il malfattore si è allontanato dal luogo a bordo di una Peugeot, risultata provento di furto poiché rubata a Fermo lo scorso 5 maggio. Le ricerche poste in essere dai carabinieri hanno permesso di individuare quell’auto a Monte Urano, abbandonata dal ladro dopo il furto. Il veicolo, dopo gli accertamenti tecnici, è stato recuperato ed immediatamente restituito al proprietario.

I carabinieri di Montegranaro, invece, coordinati dal luogotenente Giancarlo Di Risio, nel corso di specifici controlli finalizzati alla verifica ed al contrasto di violazioni in materia di circolazione stradale, la mattina del 2 giugno hanno proceduto al controllo di un’automobilista di circa 50 anni di Monsampolo del Tronto. L’uomo, alla guida di una Mercedes, è risultato sprovvisto di patente di guida poiché mai conseguita. Ma non solo.
L’uomo risultava già recidivo alla specifica violazione, motivo per cui è stato denunciato alla Procura della repubblica di Fermo ai sensi dell’art. 116 del codice della strada.
Anche gli uomini della locale sezione Radiomobile, coordinati dal maresciallo maggiore Paolo De Angelis, all’esito di specifici controlli hanno denunciato alla Procura della repubblica fermana un foggiano di circa 40 anni, responsabile della violazione colposa dei doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro.
Lo scorso 17 aprile era stato sorpreso a circolare con la propria autovettura senza la prescritta copertura assicurativa. Oltre alla sanzione, nell’occasione il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo ed affidato in custodia giudiziaria allo stesso trasgressore, quale proprietario dell’autovettura.
Costui, però, violando gli obblighi derivanti dalla custodia, ha cambiato senza autorizzazione il luogo di custodia del veicolo. Gli accertamenti condotti dai carabinieri, poi, hanno consentito di localizzarlo a Montecosaro, presso l’abitazione di una conoscente. E infine continuano anche i controlli sul fronte della prevenzione del contagio da Covid-19.
Nelle ultime due giornate sono stati sottoposti a controllo 33 esercizi pubblici ed attività commerciali, oltre a parchi ed altri luoghi di assembramento. Nell’occasione sono stati sottoposti a controllo 322 veicoli ed identificate complessivamente 438 persone. Nelle ore notturne, poi, i militari della sezione radiomobile di Fermo hanno pizzicato quattro soggetti che vagavano per le strade del capoluogo, oltre l’orario consentito, in assenza di valida motivazione. Anche per i prossimi giorni gli uomini dell’Arma, che proprio oggi festeggiano il 207esimo anniversario della fondazione della prestigiosa istituzione, saranno ancora impegnati in altre attività finalizzate al contrasto dei reati, con particolare riferimento a quelli contro la persona ed il patrimonio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti