facebook twitter rss

Troppi a tavola, nei locali senza mascherina o fuori oltre l’orario: sanzioni a esercenti e clienti

POLIZIA - Sono state 22 le sanzioni complessivamente irrogate nel week end. Identificare circa 350 persone, a verificare amministrativamente 160 veicoli, ad elevare poco meno di 20 sanzioni per violazioni al Codice della strada ed al controllo delle attività di quasi 50 pubblici esercizi
Print Friendly, PDF & Email

 


Nel week end appena trascorso ulteriori controlli di sicurezza con particolare attenzione ai comuni della costa fermana.
Ed ancora una volta, anche dopo un’intensa settimana di servizi di presidio del territorio delle Forze di polizia per la prevenzione dei reati, per garantire la libertà e la serenità di cittadini e soggiornanti e per il contrasto ai comportamenti illegittimi relativi alle disposizioni contro la diffusione dell’epidemia, massimo è stato l’impegno del personale della Polizia di Stato della Questura e della Polizia Stradale, dei militari dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto e degli operatori delle Polizie Locali di Fermo, Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio.

“Incisivo il presidio del territorio disposto dal Questore di Fermo ed attuato sulle strade e nei luoghi di aggregazione del litorale con posti di controllo e accertamenti dinamici che hanno portato, solo nel corso degli specifici servizi – i numeri forniti dalla Polizia di Stato – ad identificare circa 350 persone, a verificare amministrativamente 160 veicoli, ad elevare poco meno di 20 sanzioni per violazioni al Codice della strada ed al controllo delle attività di quasi 50 pubblici esercizi.

Pomeriggi e sere di intensa attività anche per il controllo del rispetto delle norme emanate per il contrasto alla pandemia sia nei confronti delle numerose persone che hanno affollato ogni luogo del lungomare ma anche di quelle che hanno consumato pranzi e cene nei locali della costa. Sotto questo aspetto sono state solo 22 le sanzioni complessivamente irrogate ed in particolare, alcune a carico di soggetti i quali, dopo aver mangiato, si sono intrattenuti in piedi nei locali senza utilizzare le obbligatorie mascherine di protezione o nei confronti di alcuni esercenti delle attività di ristorazione che non hanno fatto rispettare il previsto numero massimo di commensali per tavolo, conviventi e non.
Ed ancora alcune sanzioni elevate a carico di persone che, durante i posti di controllo su strada, non rispettavano l’obbligo di distanziamento all’interno del veicolo né utilizzavano i dispositivi di protezione delle vie aeree o che, al di fuori del locale già chiuso, sostavano ben oltre l’orario del coprifuoco.
A queste ultime si aggiungono le tre violazioni contestate ad altrettanti soggetti quasi cinquantenni, identificati dalla Volante a Porto Sant’Elpidio poco prima delle 2 di notte. La presenza dei tre uomini, segnalati da alcuni cittadini della zona per il fastidio che creavano in ora notturna con i loro schiamazzi, si erano intrattenuti a bere birra nella pertinenza di un locale ormai chiuso da tempo”.
Controlli a tutto campo e numerosi interventi su segnalazione dei cittadini, quindi, per garantire la sicurezza e la salute dei fermani, residenti e turisti, che proseguiranno senza sosta anche per tutto il prossimo periodo estivo per contrastare ogni comportamento illegittimo che potrebbe compromettere i positivi risultati conseguiti, con notevole sacrificio e senso civico di responsabilità, da tutte le persone del nostro territorio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti