facebook twitter rss

Presidenza Autorità portuale, ‘bocciata’ in Senato la nomina di Matteo Africano

ANCONA – A rendere nota la decisione della Commissione Trasporti è stata la deputata dem Alessia Morani: sono stati nove i voti contrari al successore di Giampieri, designato dal ministero Giovannini. Domani l’espressione della Camera. Acquaroli: "Esprimo perplessità"
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

“La Commissione Trasporti del Senato ha bocciato la nomina di Matteo Africano, indicato da Fratelli d’Italia, alla presidenza dell’Autorità portuale di Ancona. Adesso dovrà esprimersi anche la Commissione della Camera, ma prima chiediamo un ripensamento su questa designazione”.

Lo afferma Alessia Morani, deputata del Pd, dopo la bocciatura a Palazzo Madama della nomina di Africano a presidente dell’Autorità di Sistema Mare Adriatico Centrale. La scelta come successore di Rodolfo Giampieri (nel frattempo diventato presidenti di Assoporti) era stata varata dal ministro dei Trasporti Enrico Giovannini. Sono stati 9 i voti contrari, 6 quelli favorevoli e gli altri si sono astenuti. In quest’ultimo gruppo rientrano i deputati della Lega, alleati nel governo regionale con Fratelli d’Italia, il partito che ha sostenuto la nomina di Africano. I voti contrati sono stati espressi da Forza Italia e dal Pd. Domani il voto della Commissione alla Camera. Qualunque decisione dovesse essere presa, va specificato che comunque non sarà vincolante per la scelta definitiva del ministro. A livello politico, però, il discorso cambia.

“Sulla questione si è anche espresso il governatore Francesco Acquaroli: “Apprendo che la Commissione Trasporti al Senato ha espresso parere negativo sulla nomina proposta dal ministro Giovannini per il presidente dell’Autorita Portuale del Mare Adriatico Centrale. Dobbiamo aspettare la giornata di domani e il voto alla Camera ma intanto esprimo la mia perplessità su tutta la vicenda che sta bloccando da mesi una infrastruttura così importante. La Regione Marche ha anche dato l’intesa sulla proposta del Ministro per agevolare una soluzione di larghe intese, nonostante tale proposta non fosse di diretta emanazione. Spero che presto si possa chiarire tutto per poter lavorare al rilancio del porto”.

 

(Redazione CA)

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti