facebook twitter rss

Viaggi: nel Fermano crociere e sud Italia ripartono a bomba. Grecia, Spagna e Croazia le mete alternative

Il comparto turistico torna finalmente a muoversi. C'è voglia di evadere e tornare a viaggiare. Puglia, Sicilia e Sardegna le mete preferite. Oltre i confini si guarda a Spagna e Grecia. Non decollano invece i viaggi di nozze.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Sarà l’effetto zona bianca, sarà il desiderio di lasciarsi alle spalle mesi pesanti  sotto tanti punti di vista, sarà anche la necessità di evadere dai ritmi di una quotidianità stringente, fatto sta che il settore dei viaggi si è messo finalmente di nuovo in moto. A ripartire, alla grande, sono le crociere con destinazione il mare Mediterraneo.Viaggio ipersicuro” spiega Betty Squadroni, titolare dell’agenzia Vela Azzurra. Si parte infatti con tanto di tampone effettuato prima dell’imbarco. “Un altro ne viene fatto a metà crociera ed un terzo alla fine. Tutto a costo dell’organizzazione. Le navi sono piene all’80% per evitare assembramenti e le escursioni a terra sono solo quelle previste al momento della prenotazione perché ritenute più sicure, anche dal punto di vista della sanificazione” prosegue la Squadroni. Anche i tradizionali buffet sono impostati in maniera tale da evitare affollamenti ai tavoli. E, semmai ci fosse qualche dubbio, a dare una mano ci pensano anche i prezzi. In qualche caso addirittura dimezzati rispetto agli anni pre-pandemia. “Abbiamo tre gruppi pronti a partire” dice ancora Betty Squadroni.

Le crociere vanno bene -conferma pure Lilli Minnetti dell’agenzia Aviorama- proprio perché in nave si creano delle vere e proprie bolle per tutelare il passeggero”. Turisti consapevoli, insomma, che scelgono le mete anche in funzione dei luoghi ritenuti più sicuri dal punto di vista dei contagi e della diffusione del virus, con un occhio rivolto pure all’all’andamento dei vaccini. Essere turista in tempo di Covid 19 significa quindi abbandonare, almeno per ora, tante mete storicamente desiderate e riorientare i propri sogni. Informarsi, essere attenti, soprattutto quando a muoversi sono famiglie con bambini appresso. Italia e Paesi Ue sono l’alternativa alla crociera. “Vanno forte Sicilia, Sardegna e Puglia, quest’ultima soprattutto tra i giovani, e la Croazia che è senza dubbio più abbordabile economicamente” prosegue Betty Squadroni. Mentre non si ha traccia del cosiddetto turismo vaccinale. “E’ una ripartenza graduale -rimarca Lilli Minnetti- le prenotazioni cominciano ad arrivare anche per l’isola d’Elba oltre che per le regioni del sud Italia. Siamo fiduciosi anche in vista dell’arrivo del green pass che agevolerà gli spostamenti”.

Dando uno sguardo oltre confine, le più gettonate restano le località di mare di Grecia e Spagna (le Canarie sono state una delle mete preferite anche sotto pandemia). “Sono i maggior competitor italiani anche se in questa fase è il nostro Paese a fare da traino per la ripartenza. Per gli Usa bisognerà attendere luglio mentre è già possibile partire con destinazione Israele, primo Paese Covid free, anche se in questo caso il riaccendersi del conflitto con i palestinesi ha nuovamente frenato le prenotazioni,  e Dubai, sede dell’Expò rimandato lo scorso anno a causa del virus. L’Emirato Arabo a marzo aveva già vaccinato il 50% della popolazione. Ed i viaggi di nozze? “Molti sono rimandati” dice Minnetti. Magari ci si sposa grazie all’introduzione della zona bianca in tutto il Paese ma poi si preferisce rinviare anche al prossimo anno il viaggio dei sogni.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti