facebook twitter rss

Arrivano i Puc, i progetti utili alla collettività rivolti ai percettori del reddito di cittadinanza

FERMO - Nell’ambito dei patti per il lavoro e per l’inclusione sociale, tali beneficiari sono tenuti a svolgere i Puc nei Comuni di residenza. Gli enti possono attuarli in collaborazione con altri soggetti partner. Domani, giovedì 24 giugno, il webinar illustrativo
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore alle politiche sociali, Mirco Giampieri

FERMO – Nell’ambito dei patti per il lavoro e/o per l’inclusione sociale, i beneficiari del reddito di cittadinanza sono tenuti a svolgere progetti utili alla collettività (Puc) nel Comune di residenza. I Comuni possono attuarli in collaborazione con altri soggetti.

L’Ambito Territoriale Sociale XIX di Fermo ha pubblicato sul sito www.ambitosociale19.it un “Avviso per la manifestazione di interesse rivolta all’attivazione di progetti utili alla collettività nell’ambito del reddito di cittadinanza” rivolto ad enti pubblici ed enti del terzo settore, che intendono ospitare lo svolgimento dei progetti di utilità collettiva, stipulando apposita convenzione con il Comune di Fermo – capofila dell’ambito sociale. I progetti utili alla collettività possono essere realizzati in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni.

La manifestazione di interesse deve essere presentata esclusivamente tramite il seguente link https://ambitosociale19.sicare.it/sicare/esicare_login.php Possono essere presentati uno o più proposte progettuali per uno più comuni dell’ambito. Per ciascun progetto dovrà essere completato il form di domanda informatizzata, i cui campi sono riportati nel fac simile di scheda di progetto sul sito dell’Ambito XIX.

“Questi progetti rappresentano un’occasione di inclusione e crescita per i beneficiari e per la collettività, ecco perché con questo avviso vengono invitati i soggetti del terzo settore ad essere di supporto, sostenendo il loro avvio a favore delle categorie più fragili”, le parole del sindaco Paolo Calcinaro, presidente del comitato dei sindaci dell’Ambito XIX.

I progetti, infatti, saranno strutturati in coerenza con le competenze professionali del beneficiario, con quelle acquisite anche in altri contesti ed in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui sostenuti presso il centro per l’impiego o il servizio sociale del Comune e/o dell’Ambito. “Il Comune di Fermo, quale ente capofila dell’ambito territoriale – ricorda l’assessore alle politiche sociali, Mirco Giampieri – con questo avviso vuole effettuare una ricognizione per raccogliere la disponibilità di soggetti attuatori a stipulare apposita convenzione per progetti utili alla collettività (Puc) a favore di persone residenti beneficiarie di reddito di cittadinanza”.

“Va sottolineato che i progetti utili alla collettività saranno attivati in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni e rappresenteranno dei validi supporti nella vita della comunità a 360 gradi”, aggiunge il coordinatore dell’Ambito XIX Alessandro Ranieri. Per meglio spiegare agli enti pubblici e del terzo settore, che intendono ospitare i Puc, la procedura informatizzata e i dettagli organizzativi dei Puc, l’ufficio di coordinamento dell’ambito XIX ha organizzato un evento on line, giovedì 24 giugno, dalle ore 9,000 alle ore 10,30, accessibile attraverso il seguente link da pc, tablet o smartphone:
https://global.gotomeeting.com/join/417037133  Tutte le informazioni al sito: www.ambitosociale19.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti