facebook twitter rss

Commissione pari opportunità: nuovi criteri per sostenere iniziative in tutta la regione

COMMISSIONE - La Presidente Maria Lina Vitturini : “Una squadra piena di talenti e competenze diverse, nel primo mese di attività già definiti gruppi di lavoro e una lunga serie di progetti”.
Print Friendly, PDF & Email

 

Maria Lina Vitturini

 

Valorizzare in tutto il territorio regionale le iniziative che promuovono le pari opportunità, sostenendo progetti proposti da soggetti pubblici e privati. E’ il punto di partenza dei nuovi criteri adottati dalla Commissione per le pari opportunità tra uomo e donna della Regione Marche, riunita in seduta plenaria.

La Presidente Maria Lina Vitturini, affiancata dalle Vicepresidenti Maria Antonietta Lupi e Valentina Ugolinelli, ha definito in queste settimane il programma delle attività, proponendo alcune novità per raggiungere e coinvolgere in maniera uniforme tutte le Marche. «In questo primo mese di lavoro la Commissione ha già lavorato e prodotto molto – sottolinea la Presidente – Ci siamo confrontate sui progetti e sulle idee che vogliamo portare avanti e ho avuto l’opportunità di conoscere le tante competenze e i talenti, davvero notevoli, che tutte le commissarie possono offrire per raggiungere traguardi importanti. Abbiamo in cantiere numerose iniziative che presenteremo nei prossimi giorni, ma tra le prime novità – prosegue – ci sono i nuovi criteri per la concessione di patrocini e contributi, in vigore dal 6 luglio, pensati con l’obiettivo di stimolare iniziative e progettualità da tutto il territorio regionale, per questo motivo abbiamo previsto più scadenze per la presentazione delle domande e c’è già grande attesa e voglia di aderire. Possono partecipare associazioni, enti locali, scuole, università, cooperative e ordini professionali».

I nuovi articoli prevedono, a partire dal 2022, tre date per la presentazione delle domande: entro e non oltre il 15 dicembre per le iniziative che si svolgono dal 1 gennaio al 30 aprile, entro il 15 aprile per quelle dal 1 maggio al 31 agosto, entro il 16 agosto per quelle dal 1 settembre al 31 dicembre, mentre per quanto riguarda il 2021 la scadenza sarà il 30 settembre. «Per valorizzare le diverse competenze di ognuna di noi e attivarci su più temi – conclude la Presidente – abbiamo definito all’interno della Commissione quattro gruppi di lavoro: salute, scuola-formazione-cultura, progetti europei-lavoro, osservatorio contro la violenza di genere e fragilità. Le priorità sono tante, ma sono sicura che riusciremo a concretizzare progetti significativi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti